Presentazione del Saggio “Albero e Città, ovvero, la natura in trincea”

“Albero e Città"GUBBIO (PG) – Con il patrocinio del Comune di Gubbio, nella sala del Refettorio della Biblioteca Sperelliana di Gubbio il giorno 23 Marzo, alle ore 17.30, sarà presentato il Saggio del Prof. Alvaro Standardi, dal titolo “Albero e Città, ovvero, la natura in trincea”. Con il contributo di Daniela Costantini e Isabella Ceccarelli; disegni di Renato Mores; edito da Albatros.

L’Autore, da tecnico, vuole dare informazioni specifiche su questo gigante della natura, ma propone un approccio nuovo nei confronti dell’albero e della natura stessa.

Attraverso una visione rispettosa e sensibile, vuole trasmettere le conoscenze essenziali sull’albero e rendere partecipi i cittadini e i lettori alle difficoltà a cui va incontro quando viene costretto in luoghi a lui non naturali, dove il costruito prevale in modo prepotente.

“anche se viene condivisa la necessità della presenza degli alberi nella città, non sembra che il cittadino moderno sia consapevole delle funzioni che esso svolge in questo contesto; o meglio, forse le ha dimenticate a seguito della precipitosa e disordinata fuga dalle campagne”.

Martedì 12 Marzo, l’autore ha presentato il saggio alla trasmissione GEO, di Sveva Sagramola.

Un momento importante in questo periodo storico in cui l’ecologia e il rapporto uomo-natura è di forte e preponderante attualità.

L’incontro vuole essere una chiacchierata con l’autore che vuole coinvolgere sia addetti al settore del verde pubblico che appassionati di ecologia.

Il libro, infatti, nella volontà dell’autore, vuole essere in primo luogo un manuale divulgativo di facile lettura e utile a tutti.

L’ecologia in questo nostro secolo è un tema fondamentale e deve assolutamente diventare uno stile di vita. Ma affinché avvenga questo, bisogna prima di tutto comprendere e capire i meccanismi vitali che regolano l’intero nostro pianeta.

Un percorso quindi nel verde cittadino, dove l’albero speso viene visto dall’autore, come se fosse in trincea e come se vivesse in modo faticoso accanto all’uomo.

Un manuale, quindi, che ci insegna e ci fa riflettere nello tesso tempo, ma che riesce anche a darci delle prospettive diverse. Una nuova prospettiva per osservare la natura che ci sta accanto.

Il prof. Alvaro Standardi è stato docente preso la facoltà di Agraria all’Università degli studi di Perugia.

Il suo destino era quello di diventare agricoltore, ma poi, indirizza i suoi studi verso la parte della natura rappresentata dall’albero, spinto in modo particolare dai ricordi d’infanzia.

Passione e studio, tra Belgio, USA e Italia, hanno portato Standardi a riuscire a clonare l’albero negli anni ’80.

dopo una vita passata nel mondo scientifico, ha sentito la necessità di usare un linguaggio accessibile a tutti. Ecco allora che nasce questo breve scritto, che esamina le difficoltà alle quali il gigante della natura va incontro quando dal suo ambiente naturale o ottimale viene costretto in quello urbanizzato. Da esperto e studioso, fornisce informazioni tecniche specifiche proponendo però un approccio nuovo nei confronti della natura e del “Gigante”; con una visione rispettosa e sensibile rende partecipi i lettori alle difficoltà che incontra l’albero in luoghi urbanizzati, evidenziando quanto il cittadino moderno sia lontano dall’accorgersi di questo frangente di natura nella vita quotidiana e delle sue funzioni.