“Letteratura in musica”

Gianluca Lalli e le storie cantate per l’IIC di Montreal

lalli_ilcantafavole-inMONTREAL – L’Istituto Italiano di Cultura di Montréal è lieto di presentare in uno spazio virtuale, senza confini e barriere, uno spettacolo di “Letteratura in musica”, in cui Gianluca Lalli, cantautore, scrittore e regista, interpreta con canzoni alcune delle pagine letterarie più note.
Appuntamento dunque con le storie cantate da Lalli giovedì 18 febbraio, alle 14:30 pm EST (le 20:30 in Italia), sulla piattaforma Zoom. La partecipazione è gratuita, previa registrazione a questo link.
Dopo un breve e introduttivo dialogo fra Gianluca Lalli e Francesco D’Arelli, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Montréal, lo spettacolo “Letteratura in musica” sarà trasmesso dalle pagine Facebook di Lalli e dell’Istituto.
Letteratura in musica” propone con la canzone d’autore alcune pagine di notissimi scrittori, fra cui in particolare Omero, Ignazio Silone, Carlo Levi, Olindo Guerrini, Emilio Praga, Jack London, George Orwell… “Letteratura in musica” aspira ad avvicinare le nuove generazioni alla lettura, proprio attraverso la musica e in un mondo dove i libri quotidianamente sono spesso sostituiti dalla tecnologia. Il connubio fra letteratura e musica può risultare una via efficace ed edificante per condurre i giovani alla bellezza della lettura, perché vale ripetere le parole sempre attuali di Gianni Rodari: “Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo”.
Il programma di “Letteratura in musica”, ideato da Lalli, presenta le seguenti canzoni: Libertà (Trilussa), La fattoria degli animali (G. Orwell), L’uomo, la pecora e il lupo (Esopo), 1984 (G. Orwell), Il lupo (J. London, E. Jünger, H. Hesse), La strada che non andava in nessun posto (G. Rodari), Il canto dell’odio (G. Guerrini), Elena (Omero), Bonnot (P. Cacucci), Preludio, (E. Praga), Dualismo (A. Boito), Fontamara (I. Silone), Tersite (C. Marchesi), La nave dei folli (S. Brant e M. Foucault).
Gianluca Lalli, cantautore, scrittore e regista, è stato tra i vincitori del talent radiofonico Demo, l’Acchiappatalenti condotto da Michael Pergolani e Renato Marengo su Radio Rai Uno. Nel 2005 ha vinto il premio “Rino Gaetano”. Nel 2011 ha pubblicato il suo primo album Il tempo degli assassini per l’etichetta Ghiro Records. Nel 2013 il suo videoclio Il lupo ha vinto il premio Hard Rock Cafè nell’ambito del Festival del cinema di Venezia. Nel 2014 ha pubblicato il secondo album La fabbrica di uomini in cui ha collaborato con Claudio Lolli nel brano Il grande freddo, pubblicato poi anche dallo stesso Lolli e vincitore del premio “Luigi Tenco” nel 2017. Nel 2017 ha pubblicato il suo terzo album, Metropolis. Come scrittore ha pubblicato il libro di racconti Radio Waldgänger (2011), la raccolta di poesie Una voce dal nulla (2013), la raccolta di canzoni e poesie La bella che è addormentata (2015), il romanzo storico Dal Vangelo secondo me (2016) e la raccolta di poesie e aforismi La rivoluzione è un fiore non colto (2017). Nel 2019 esordisce come regista con il film documentario Rino, dedicato alla vita di Rino Gaetano.

FONTE: AISE.