Dynamica Retail Roma Sprint Festival 2021: brillante avvio di stagione per Scotti, Ali e Sibilio!

Allo Stadio dei Marmi “Pietro Mennea”, i tre velocisti azzurri protagonisti di ottime prestazioni che lasciano ben sperare per il proseguo di stagione. Tra le ragazze, spiccano Olivieri e Pavese.

Dynamica Retail Roma Sprint Festival
© Foto: Giancarlo Colombo

ROMA – Arrivano segnali positivi dalle gare svoltesi venerdì 16 aprile allo Stadio dei Marmi “Pietro Mennea”, in occasione della prima edizione del Dynamica Retail Roma Sprint Festival. Un brillante esordio stagionale per molti degli atleti presenti, che lascia ben sperare per le World Relays di Chorzow (Polonia) il prossimo 1 e 2 maggio, ma soprattutto per le Olimpiadi di Tokyo 2020-2021.

Solido e convincente Edoardo Scotti (Carabinieri), che conferma i pronostici imponendosi sui 150 metri con il crono di 15”96, davanti a Roberto Rigali (Bergamo Stars Atletica) in 16”05. Dopo poco meno di un’ora, l’azzurro dei 400 e della 4×400 vince pure sui 300 metri correndo in 32”87, davanti a Lapo Bianciardi (Avis Barletta) in 33”54. La gara più veloce è vinta da Chituru Ali (Fiamme Gialle), che sui 100 metri realizza il personale fermando il cronometro a 10”40, davanti al promettente junior dell’Atletica Biotekna, Federico Guglielmi, 10”55 in batteria e 10”57 in finale, che torna dopo alcune stagioni vicinissimo al proprio personal best. Ottima prova anche per Alessandro Sibilio (Fiamme Gialle) sui 400 metri: corre il giro di pista in 46”13, demolendo il proprio precedente personale (46”48 ottenuto ad Orvieto nel 2019). Il partenopeo, già campione del mondo U20 con la 4×400 a Tampere 2018, si impone sull’ultimo rettilineo, distanziando Mattia Casarico (Cus Pro Patria Milano), secondo in 47”50, e Lorenzo Benati (Fiamme Azzurre), terzo in 47”52.

Al femminile, il pomeriggio si apre con l’ottima prestazione delle ostacoliste, tutte e tre al personale. La più brillante è Linda Olivieri (Fiamme Oro), che si migliora nettamente sui 300 metri ostacoli scendendo fino a 39”89, davanti a Rebecca Sartori (Fiamme Oro) in 40”93 e Linda Moscatelli (Uisp Atletica Siena) in 44”26. Si prosegue con i 150 metri, dove Alessia Pavese (Aeronautica Militare) abbatte la barriera dei 18” (17”95), arrivando davanti a Audrey Alloh (Fiamme Azzurre), seconda in 18”10. L’attesa sfida sui 100 metri è vinta da Gloria Hooper (Carabinieri) in 11”52: la primatista italiana con la 4×100 si impone su Chiara Melon (Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco) in 11”71 e Aurora Berton (Libertas Friul Palmanova) in 11”78. La giovane quattrocentista Laura Elena Rami (Cus Bologna) continua a convincere e, dopo un’ottima stagione indoor, vince i 300 metri in 38”47 e sigla così il suo miglior crono sulla distanza.

Se i “grandi” lasciano ben sperare per il proseguo di stagione, non sono da meno i giovanissimi che hanno partecipato all’evento. Sui 150 metri riservati alla categoria allievi si sono messi in mostra tre giovani talenti: tra questi si è imposto su tutti Eduardo Longobardi (Fiamme Gialle G. Simoni) in 16”36, davanti a Nicolò Salaris (GS Bernatese) in 16”48 e Daniele Groos (Atl. Futura Roma) in 16”71.

La location dello Stadio dei Marmi, all’interno del Foro Italico, ha incantato atleti e spettatori e ha offerto la possibilità di ricordare il grande velocista azzurro Pietro Mennea, a cui lo stadio dal 2013 è dedicato. Gli organizzatori hanno infatti omaggiato la signora Mennea, Manuela Olivieri, con uno splendido quadro dipinto da Stefano Zambito, artista ed ex atleta, che nel 1988 corse al fianco di Pietro in occasione del Meeting di Marsala.

Grande soddisfazione da parte di tutti gli organizzatori: l’ASD Roma Atletica Acquacetosa, Claudio Licciardello e Andrea Amato, il Comitato Regionale FIDAL Lazio, guidato da Presidente Fabio Martelli. Un progetto ideato e realizzato con passione e dedizione, per portare nella Capitale un format di gara innovativo, dedicato esclusivamente alle discipline della velocità su pista.

Peccato per l’assenza di pubblico sulle gradinate, ma il segnale è chiaro: incoraggiare la ripartenza dello sport, nella speranza di tornare presto ad accogliere tutti gli appassionati a bordo pista.