Daniel P: esordio discografico con “25 Gennaio”

Daniel P in radio con il primo singolo, già disponibile in tutti i digital store

25-gennaio-inDaniel P in radio con il primo singolo “25 Gennaio”, già disponibile in tutti i digital store, brano che, oltre ad essere la data di nascita dell’artista, rappresenta una dedica ad una persona che da diversi anni non c’è più; una riflessione su come si sopravviva a certi eventi senza mai comprenderli fino a fondo.

Si definisce un cantautore che “parla della normalità del nostro vivere osservandola dal punto di vista più strano e bizzarro” dove l’unica verità alla quale rimanere fedeli è il cambiamento. Parla del mondo e accogli nell’arte che racconta quanti più punti di vista possibili.

Daniel ci spiega: – “25 Gennaio” è il giorno in cui sono nato e l’emblema del mio progetto artistico. Se vi dovessi dire qual è il motore profondo che ne ha permesso la stesura vi direi sicuramente ‘l’incomprensione’. Cerchiamo tutti inesorabilmente di restare aggrappati a tenerci ciò che ci ha fatto stare bene. Quando restiamo soli, lontano dalle frenesie del mondo e le luci dei teatri, torniamo a mostrarci per come siamo veramente; ovvero anime che sono andate alla ricerca di un rifugio in cui trovare riparo. È una preghiera, è il ‘per favore’ più grande a trovare una bussola che riorienti il nostro stare bene; è una preghiera a ricordarci che anche dal dolore più grande si può rinascere.

Biografia
Daniel Palmacci nasce a Priverno, in provincia di Latina.
Nel 2019, dopo un lungo periodo da autodidatta nel 2019 entra a far parte del Lab Music Factory by Franco Iannizzi. Partecipa a competizioni quali Festival Show, Summer day Contest, Area Sanremo, prendendo maggior confidenza con il palco e con il pubblico. Contemporaneamente manda avanti un percorso fortemente introspettivo sulla scrittura e sulla sua concezione di musica in generale. Il 2021 è stato l’anno in cui Daniel si è maggiormente dedicato alla scrittura ed alla ricerca di un’identità artistica definita.

Testo
Magari se
Avessi un po’ da fare
Dichiarerei
Che non ci sono parole
Per restare a dare un senso a  quello che è rimasto
Rimango coi pensieri affranto

È al centro oppure è fuori
Dall’ago della bussola
Un cigno sopra Venere
L’amore che si complica
Posso chiedere/ cosa fare per/ stare bene
E tenermi a te e tenermi te e tenere
I sogni sempre fuori
Dalla testa e le palpebre
La vita in un istante
Un fiore sta per nascere
Posso chiedere/ cosa fare per/ stare bene
E tenermi a te, e tenermi te, e tenere.

Mi ricordo il regalo  dato al compleanno
Gli occhi sempre lucidi, 25 Gennaio
Adesso vorrei solo una carezza ed un abbraccio
Guardare insieme Jessica Fletcher su rete 4

Dovrei aspettare solo la metà
Di questa vita troppo rara
Oppure stare fermo come aquile a mezz’aria
Sei tra le cose che ci mancano
Come le forme che poi cambiano
Sembriamo idonei per andare avanti
Ma siamo attori dietro quei sipari
Le luci di mille di teatri
E dentro anime corse ai ripari
Corse ai ripari

Social
Ig: https://www.instagram.com/daniel_pmusic/
Fb: https://www.facebook.com/daniel.palmacci
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCuZLGjaNWf2y60A7_XNgZ8Q

FONTE: SAMIGO Press.