“Book O’Clock”

Il nuovo Circolo di lettura per bambini a Londra

book_o_clock-inLONDRA – Partirà il 23 settembre a Londra “Book O’Clock – Circolo di lettura per bambini”, nuova serie on line ideata e organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura per i bambini e ragazzi di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.
Il primo appuntamento della serie sarà con il libro “Io sono foglia” di Angelo Mozzillo e Marianna Balducci (Bacchilega Editore), che sarà presentato da Gloria Danili in presenza dell’autore e dell’illustratrice.
L’incontro avrà inizio alle ore 17 e si svolgerà in lingua italiana.
“Io sono foglia” è l’albo illustrato che ha vinto il Premio Andersen 2021 come miglior libro nella Categoria 0-6 anni con la seguente motivazione: “Per la profonda delicatezza con cui gli autori hanno dato vita a un insolito e felice progetto editoriale. Per la precisione e delicatezza con la quale raccontano gli stati d’animo, spesso confusi e contrastanti, che i piccoli attraversano. Per tavole raffinate e brillanti che coniugano trepida grazia e lieve ironia”.
Dopo il primo evento, la serie continuerà per tutto l’autunno: ogni terzo giovedì del mese, Gloria Danili presenterà nuovi libri, autori e illustratori. L’IIC invita soci e amici a registrare il proprio interesse fin da ora comunicando il proprio indirizzo di posta elettronica a library.icilondon@esteri.it. I prossimi appuntamenti si terranno il 21 ottobre, il 18 novembre e il 16 dicembre.
“Book O’Clock” non è l’unica iniziativa promossa dalla’Istituto Italiano di Cultura a partire da questo autunno per i più giovani, con l’obiettivo di distogliere la loro attenzione dagli smartphone e dalle consolle e spronarli a dedicare più tempo alla lettura!
Gloria Danili, scrittrice di libri per l’infanzia, condurrà il circolo dei piccoli lettori, mentre Ernestina Meloni, insegnante di lingua italiana al Lycée Français “Charles de Gaulle” di Londra, condurrà il circolo dedicato ai teenager.
I circoli di lettura saranno gestiti online, ma, nel rispetto della privacy dei partecipanti, i volti e le voci dei bambini e dei ragazzi non saranno trasmessi o registrati; sarà però garantita loro la possibilità di interloquire con le presentatrici e gli scrittori tramite chat.
L’uso della rete permetterà un approccio immediato in quanto tutti i bambini e i ragazzi, ovunque essi vivano, potranno seguire questi circoli di lettura su YouTube o collegandosi online.
“Intraprendiamo il percorso di una nuova strada”, affermano dall’IIC, “e ci auguriamo di trovarci alla fine con un patrimonio in più: un maggior numero di giovani lettori in lingua italiana nel Regno Unito”.

FONTE: AISE.