L’UE celebra la Giornata europea delle lingue

Il 26 settembre si festeggia la Giornata Europea delle Lingue, istituita dal Consiglio d'Europa nel 2001 e celebrata ogni anno in tutta Europa

Giornata-europea-delle-lingue-inBRUXELLES – Questa giornata è un’occasione per promuovere il patrimonio culturale e linguistico del continente, per sensibilizzare i cittadini all’ampia gamma di lingue parlate in Europa (oltre 200) e per incoraggiare le persone di tutte le età ad apprendere le lingue.
La Commissione europea parteciperà a oltre 70 eventi locali e nazionali organizzati in tutta Europa grazie ai finanziamenti del programma Erasmus+.
In Italia in particolare la Commissione organizza ogni anno uno o più eventi in occasione della Giornata europea delle lingue e quest’anno invita bambini e famiglie al Museo Explora e alla Biblioteca europea.
Il museo, insieme ad ambasciate, istituti culturali e associazioni, offrirà giochi e laboratori ispirati a Il Piccolo principe, il racconto di Antoine de Saint-Exupéry, di cui il museo ospiterà una collezione di oltre 40 traduzioni in lingue diverse raccolte dai traduttori delle Rappresentanze della Commissione europea. Per partecipare è possibile prenotarsi dal sito del Museo Explora. Dal 28 settembre al 19 ottobre la collezione di traduzioni sarà ospitata dalla Biblioteca europea di Roma.
Lunedì 27 settembre Mariya Gabriel, commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani, inaugurerà una conferenza dedicata alle lingue nello spazio europeo dell’istruzione. La Commissaria Gabriel ha dichiarato: “La Giornata europea delle lingue testimonia l’impegno dell’Europa a favore del multilinguismo. Sono lieta e orgogliosa di avere l’opportunità di mettere in luce il sostegno che la Commissione e il programma Erasmus+ forniscono all’innovazione e all’eccellenza nell’insegnamento e nell’apprendimento delle lingue, celebrando al contempo la bellezza della nostra diversità linguistica“.
Il Commissario per il Bilancio e l’amministrazione Johannes Hahn ha dichiarato che “La Giornata europea delle lingue è un’occasione per celebrare la diversità linguistica e culturale nell’Unione europea e oltre. Dobbiamo imparare le lingue per interagire, perché conoscere altre lingue ci avvicina gli uni agli altri. Nei settori in cui le nostre competenze linguistiche non sono sufficienti, possiamo fare affidamento sulla traduzione, che ci aiuta a comprendere il messaggio. Quest’anno incoraggio le persone a partecipare agli eventi in presenza e online in tutta l’Unione europea per scoprire le lingue, l’apprendimento delle lingue e la traduzione”.
Da metà settembre è in corso #EDLangs, una campagna sui social media che presenta tutte le 24 lingue ufficiali dell’UE attraverso parole specifiche legate al motto “Fai sentire la tua voce”, in linea con la Conferenza sul futuro dell’Europa.
Tra il 2014 e il 2020 il programma Erasmus+ ha sostenuto circa 20 000 progetti sull’apprendimento delle lingue in tutti i settori dell’istruzione. Gli strumenti digitali e i nuovi media stanno guadagnando sempre più terreno nel campo dell’istruzione linguistica. Dalla sua introduzione, 15 anni fa, oltre 800 000 insegnanti hanno utilizzato la piattaforma eTwinning per collaborare con colleghi e classi di altri paesi.

FONTE: AISE.