“Mio padre Little Tony” di Cristiana Ciacci

La figlia Cristiana svela alcuni segreti del suo rapporto con il grande artista

Il racconto del rapporto tra una figlia desiderosa di essere amata e un padre troppo spesso assente: Cristiana Ciacci, la figlia di Little Tony, parla del suo rapporto col padre.

Mio-padre-Little-Tony-inUn libro della figlia dell’ Elvis italiano che, grazie alla preziosa collaborazione di Teresa Giulietti, scrittrice e ghostwriter, ripercorre la sua vita raccontando in particolare aneddoti privati della sua infanzia.

“Mio padre Little Tony” è l’opera di Cristiana Ciacci e Teresa Giulietti, edito da Bertoni Editore con la prefazione di Mara Venier.
Cristiana, con sincerità ed un velo di malinconia, parla di sè e dei sogni infranti nella sua fanciullezza, dove avrebbe voluto ricevere affetto e si è sentita al contrario troppe volte tradita.
Da una parte un padre giramondo, innamorato della musica e del successo; purtroppo anche un uomo alla costante ricerca di conferme da parte delle donne e con una visione della vita in totale contrasto con i reali bisogni di sua figlia, forse desiderata “meno complessa, più leggera, una cittadina del mondo”. Dall’altra una madre emancipata e libera anch’essa concentrata sul suo lavoro come hostess. A fianco a sé la dolce Cristiana ha due genitori distanti, assorbiti dal lavoro e da una affannosa rincorsa all’appagamento interiore ed alla carriera.

Con questo suo libro Cristiana si apre e rivela una sfaccettatura del famoso Little Tony che forse non ci aspettavamo: un padre del tutto impreparato ai suoi doveri familiari ma nonostante tutto un uomo sorprendente, iconico, sognatore, sempre in movimento. Anche con le varie divergenze e mancanze, ammette, ad ogni ritorno la valigia era piena di regali per la sua piccola.
Per anni Cristiana si sente come “un pacco non desiderato”, lasciata tra una partenza e l’altra ad una lunga serie di tate, in una staffetta di cento mani (cinquanta tate) che si succedono col passare degli anni.

Anche se cresciuta, la Cristiana adolescente e quel che sarà poi la Cristiana giovane donna, ha sempre e solo desiderato una famiglia da vivere, radici e certezze, lei che si definisce “bulimica d’amore” ne ha sofferto talmente tanto da cadere vittima dell’ anoressia.
Fortunatamente per la piccola Cristiana c’è il suo angelo ossia la nonna paterna, che le trasmette il calore e la stabilità emotiva tanto agognata.

Ormai diventata una giovane donna, si scopre ribelle e fragile allo stesso tempo: con tristezza si addormenta nel retropalco durante i concerti di suo padre e distribuisce ai fan le fotografie autografate. Pur di averlo vicino si interessa al mondo della musica e della danza nella speranza di un suo sguardo, di un suo gesto di approvazione. Non vedendoli arrivare, nella sua mente il padre tanto amato finisce col diventare un nemico, un combattimento interiore che le porterà molta sofferenza.

Nel libro è allegato il DVD “Una vita a tempo di Rock”, con cui il musicologo Dario Salvatori ci accompagna in un viaggio dove possiamo ricordare Tony in uno dei più memorabili concerti americani, con la partecipazione di tanti artisti ed amici che lo hanno amato tra cui Carlo Conti, Al Bano, Fiorello, Orietta Berti, Bobby Solo, Massimo Boldi, Lorella Cuccarini e molti altri.

Il libro è disponibile sul sito www.bertonieditore.com.

FONTE: Ufficio Stampa Music Universe.