Skip to content

Abramovich avvelenato, Russia: “E’ guerra dell’informazione”

(Adnkronos) - L'oligarca russo presente ai colloqui di Istanbul. Peskov: "Non è un membro ufficiale della delegazione russa, la sua presenza è stata approvata da entrambe le parti"

Le notizie sul presunto avvelenamento di Roman Abramovich, apparso oggi a Istanbul durante i colloqui tra Russia e Ucraina, fanno parte della “guerra dell’informazione”. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov. “Tutto ciò fa parte del sabotaggio dell’informazione, della guerra dell’informazione. Queste notizie, ovviamente, non corrispondono alla realtà”, ha detto Peskov, riferendosi alle accuse mosse alla Russia di un coinvolgimento nel presunto avvelenamento.

Leggi anche

Peskov ha precisato che l’oligarca “non è un membro ufficiale della delegazione russa” ai colloqui in corso a Palazzo Dolmabache di Istanbul, ma è coinvolto “nell’assicurare i contatti tra Mosca e Kiev”.

La presenza di Abramovich, ritratto in una foto mentre parla con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, ha ricevuto “l’approvazione di entrambe le parti”, ha aggiunto il portavoce del Cremlino.

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545