Carbonara Day

Churchill 1795 festeggia il celebre piatto romano con cinque ristoranti della capitale

Il 6 aprile 2022 la carbonara sarà celebrata dall’azienda britannica di stoviglie con un evento, che coinvolgerà cinque ristoranti romani, che realizzeranno delle “Carbonare Special Edition” servite nei piatti della nuova collezione primaverile 2022 di Churchill.

Parteciperanno all’iniziativa i ristoranti romani Aqualunae Bistrot, Cuoco e Camicia, Osteria Fratelli Mori, Roberto e Loretta, 53 Untitled.

Carbonara-Day-in
Foto di Adriana Forconi

ROMA – Mercoledì 6 aprile 2022, in occasione del National Carbonara Day, Churchill 1795 – azienda britannica specializzata nella produzione di stoviglie per la ristorazione da oltre 200 anni e presente in Italia da più di 30 – ha deciso di rendere omaggio all’iconico piatto romano con un’iniziativa speciale che evidenzia lo stretto legame tra la ricetta e la mise en place. Cinque ristoranti romani realizzeranno una Carbonara Special che, nella giornata del 6 aprile, sarà servita in esclusiva nei piatti della nuova collezione primaverile targata Churchill.

“Per lanciare la nostra nuova collezione di primavera in Italia e in particolare a Roma, abbiamo pensato di celebrare la carbonara, un piatto simbolo della cucina romana apprezzato in tutto il mondo, la cui festa si tiene proprio agli inizi della stagione primaverile. La carbonara si presta ad essere realizzata in molteplici declinazioni e così per ogni ricetta ideata dagli chef, abbiamo ricercato il piatto Churchill più adatto. Ormai il contenitore è diventato sempre di più parte integrante del contenuto, quindi forma e colore sono gli elementi principali che ci hanno orientato nella scelta di un piatto rispetto ad un altro” dichiara Francesca Tartara, Business Development Manager di Churchill 1795.

Le mise en place scelte da Churchill 1795 per il Carbonara Day hanno toni caldi e naturali, smaltatura opaca e decori materici che ben si adattano a tutti gli ambienti ristorativi, caratteristiche che si riflettono in tutta la collezione Spring 2022.

Per il Carbonara Day, lo chef Emanuele Paoloni del ristorante Aqualunae Bistrot realizzerà i Paccheri alla carbonara con spuma di carciofo e caviale di salmone che saranno serviti sul piatto Homespun Accents nella nuova nuance Aquamarine; 53 Untitled, novità del panorama gastronomico romano, preparerà il CarboNice: waffle al guanciale, mousse al pecorino, gelato alla cannella, gel di tuorlo e salsa al cioccolato alpaco Valrhona al guanciale, un dolce davvero particolare che sarà esaltato dall’iconica forma Walled del piatto della collezione Kintsugi nel nuovo colore Coral.

L’Osteria Fratelli Mori farà per l’occasione le Costolette di agnello avvolte nel guanciale, servite con salsa alla carbonara, cipollotto e asparagi, un secondo piatto che ben si abbina al mood della linea Stonecast Raw nella nuova tonalità Teal; lo chef Riccardo Loreni di Cuoco e Camicia darà vita a un primo piatto composto da Bottoni di carbonara in vignarola, i colori di questa ricetta saranno messi in risalto dalla linea Kintsugi nel nuovo colore Coral. Il ristorante Roberto e Loretta servirà nei piatti Stonecast Raw colore Grey il Raviolone con cuore di carbonara fatto con pasta tirata a mano ripiena di crema di pecorino e tuorlo d’uovo di canapa dell’Azienda Agricola Silvia O. completato con crumble di guanciale.

La collezione Spring 2022: nuove forme e colori
Sono tante le novità pensate per la primavera da Churchill. La collezione Homespun Accents, caratterizzata da una doppia lavorazione (una parte a rilievo e una liscia sullo stesso piatto), nasce dalla tendenza degli chef di impiattare da un lato del piatto lasciando l’altro completamente vuoto. A primavera questa collezione si colora con l’arrivo di Homespun Accents Aquamarine, la linea dal tono fresco e dal motivo delicato, ideale per dare vivacità alla tavola ed esaltare gli ingredienti più freschi.

Ispirata all’arte giapponese di riparare gli oggetti con l’oro per donare preziosità è la linea Kintsugi Coral, l’intricato design craquelé dalla texture sottile si colora di corallo: a due anni dalla nascita della collezione, dopo Agate Grey e Pearl Grey, arriva Kintsugi Coral.
Arricchiscono la collezione i walled plate, piatti con bordo a 90 gradi molto di moda negli ultimi anni, disponibili in tutte e tre le colorazioni, tutti pezzi unici che danno risalto e valore alla tavola.

Materica e dall’inconfondibile smalto opaco è Stonecast Raw, la linea dai toni caldi ispirata ai materiali naturali che come tutte le varianti Stonecast è rigorosamente decorata a mano e caratterizzata dal classico bordo rustico spugnato. Due le nuove colorazioni pensate per la primavera: Stonecast Raw Grey & Stonecast Raw Teal.

Ad arricchire le collezioni Stonecast arrivano i tanto desiderati piatti walled nei toni pastello con il rosa e l’azzurro, quelli ispirati alla natura delle collezioni Patina e gli intensissimi colori blu e verde delle collezioni Plume. Completa la tavola Stonecast Nourish, una gamma di accessori dallo stile artigianale e dalla forma contemporanea, nei nuovi colori Siena Barley White e Siena Duck Egg.

I trend della ristorazione
Le nuove tendenze per la tavola in Europa e in particolare nel mercato italiano, ruotano intorno a ricerca e consapevolezza ambientale. L’attenzione ai materiali e all’ambiente sono fondamentali per Churchill che cerca di trovare soluzioni che prestino attenzione a questi aspetti: “La vera sfida è quella di trasmettere questi valori attraverso il prodotto, fino ad arrivare a toccare il piatto e percepirne il suo lato più naturale, quello legato alle materie prime di origine minerale e portare questa sensazione in superficie” dichiara la Business Development Manager.
Su quest’aspetto il reparto R&S dell’azienda britannica ha già cominciato a lavorare da qualche anno attraverso la creazione di proposte con smalto opaco e finiture “materiche”, un punto di partenza apprezzato dal mercato e che traccia la strada per importanti sviluppi futuri.

L’identità di Churchill: colore, design e innovazione
Esperta nella progettazione e realizzazione di stoviglie per l’horeca, l’azienda britannica cura ogni fase del processo, dall’approvvigionamento delle materie prime alla formula esclusiva dell’argilla; dalla progettazione delle forme ai controlli qualità, il tutto per garantire che le stoviglie siano resistenti all’utilizzo intensivo e professionale.

I prodotti Churchill vengono costantemente sottoposti a test e controlli di qualità, a partire dalle materie prime iniziali fino al pezzo cotto finale. “Noi di Churchill, da oltre 220 anni, siamo esperti nella progettazione delle stoviglie e all’avanguardia nell’innovazione. Tutta la nostra gamma prodotti èprogettata nel Regno Unito dal nostro team di ingegneri e designer di grande esperienza e talento” specifica Francesca Tartara. La caratteristica principale delle collezioni Churchill è il colore, circa il 70% della produzione è decorata e la ricerca di colori e finiture, sempre in linea con le ultime tendenze, garantisce una gamma di prodotti dal design ricercato in grado di valorizzare le pietanze e contribuire a rendere unica ogni preparazione.

La storia
“Produciamo stoviglie dal 1795…oltre 100 anni prima dell’invenzione della lampadina!” Il claim dell’azienda britannica i cui impianti produttivi sono situati a Stoke-on-Trent (a metà strada tra Birmingham e Manchester), racchiude la grande esperienza di uno dei principali produttori mondiali di articoli per la tavola nel settore della ristorazione e dell’ospitalità. Ad oggi l’azienda britannica che sforna ogni giorno 720.000 pezzi, è presente in oltre 70 paesi con una rete di distribuzione globale che conta oltre 500 partner e l’Italia rappresenta con orgoglio il quarto paese europeo per volumi e fatturato.

FONTE: Passion Fruit Hub Press Office.