Skip to content

Csm, commissione critica riforma sistema elettorale: “Minoranze poco rappresentate”

(Adnkronos) - parere all'esame del plenum tra mercoledì e giovedì

“Il sistema elettorale introdotto, pur essendo prevalentemente maggioritario, prevede un correttivo proporzionale che mira ad offrire ai gruppi minori una rappresentanza in Consiglio” ma si tratta di un correttivo “insufficiente” poiché “anche con tali modifiche le minoranze potrebbero essere sottorappresentate mentre i gruppi di maggiori dimensioni potrebbero essere sovrarappresentati“. E’ una delle criticità evidenziate nel parere sulla proposta di riforma elettorale del Consiglio superiore della magistratura approvato all’unanimità dalla sesta commissione dello stesso Csm e che è inserito all’ordine del giorno del plenum di domani.

“L’obiettivo proposto di ampliamento delle candidature è solo in parte realizzato”, si legge ancora nel parere e “le misure relative alla parità di genere appaiono migliorabili, perché limitate alla uguaglianza numerica di candidature”. A giudizio della commissione “ulteriore criticità è rappresentata dalla individuazione discrezionale dei collegi elettorali a cura del Ministro, con conseguente rischio di una modifica strumentale della composizione dei collegi al fine di orientare il risultato elettorale” con “evidente pregiudizio per lo stesso principio costituzionale di autonomia e indipendenza della magistratura“.

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545