Skip to content

Guerra Ucraina-Russia, le pesanti ripercussioni sul turismo in Sardegna

(Adnkronos) - Manca (Federalberghi Sardegna): "Senza turismo russo impatto da 100 milioni di euro"

Gli effetti della guerra in Ucraina hanno pesanti ripercussioni sul turismo in Sardegna, dirette e indirette. “L’assenza del turismo in arrivo da aree come Russia, Ucraina e Bielorussia avrà un impatto a livello regionale che si aggira intorno ai 100 milioni di euro – dice all’Adnkronos il presidente di Federalberghi Sardegna, Paolo Manca – una metà riguarda il settore alberghiero e l’altra l’indotto tra ville, yacht, aeroporti, elicotteri e altri servizi”.

Ma il clima di tensione non riguarda solo le zone direttamente interessate dal conflitto, gli effetti incidono su un’area molto più estesa. “Con questa situazione di incertezza è calata la domanda del 30 per cento da tutta Europa – aggiunge Manca -, i venti di guerra non incoraggiano certo le vacanze e c’è il rischio che questo sia un danno collaterale per la Sardegna”.

Queste possibili conseguenze della guerra vanno di pari passo con la certezza degli aumenti. “L’incremento dei costi per l’energia è un ulteriore colpo al nostro settore – conclude il numero uno degli albergatori sardi -, siamo aziende energivore con una filiera larghissima e dobbiamo sopportare l’aumento su ogni singolo passaggio dell’intera filiera”.

AdnKronos: Vai alla fonte

Redazione Press Italia
Redazione Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: