Skip to content

Meloni: “Stop presidenzialismo per due assenze in centrodestra, c’è un problema”

(Adnkronos) - Forza Italia: "Nessuna volontà di affossare la legge"

“Ricordate quando, durante le scorse elezioni del presidente della Repubblica, la maggior parte degli esponenti politici chiedeva che fossero direttamente gli italiani a scegliere il capo dello Stato? Tutte parole al vento. Oggi, in commissione Affari Costituzionali, non è passata la proposta di Fratelli d’Italia sul presidenzialismo. Ancora una volta altri hanno scelto i giochi di palazzo…”. Lo scrive Giorgia Meloni sulla sua pagina Fb dove ha postato un video per denunciare lo stop della riforma presidenzialista in commissione Affari costituzionali della Camera. L’assenza dell’azzurra Annagrazia Calabria e del leghista Cristian Invernizzi, secondo Fdi, avrebbe determinato l’affossamento della proposta di riforma.

”La pdl sul presidenzialismo presentata da Fdi non passa oggi in commissione Affari costituzionali di Montecitorio grazie ai voti del Pd ovviamente, non passa grazie ai voti dei Cinque stelle, che doveva aprire il palazzo come una scatoletta di tonno, ma poi si è ben adeguata ai meccanismi della transumanza parlamentare, non passa a causa dell’astensione di Italia viva anche se Renzi è quello che aveva sempre detto quanto fosse stata importante l’elezione diretta del capo dello Stato. Ma non passa nonostante il voto a favore del centrodestra, ma con un problema…” dice Meloni nel video postato sulla sua pagina Fb.

La proposta non passa per due voti – sottolinea – perdiamo 21 a 19 e in Commissione mancano due parlamentari di centrodestra, uno della Lega e uno di Forza Italia. Ora io non so se questa proposta non sia passata per superficialità di alcuni o per una scelta politica. So che se i partiti hanno dei parlamentari che non possono andare quel giorno in Commissione, li possono tranquillamente sostituire… Non so quale sia il problema per cui questa proposta storica del centrodestra, che sicuramente ha il consenso della maggioranza degli italiani, non è passata. Non so quale sia il problema, ma so che c’è un problema”.

”Non c’è stata nessuna volontà di affossare la legge, ci mancherebbe altro – replica Forza Italia, per bocca del suo capogruppo in commissione Affari costituzionali di Montecitorio, Carlo Sarro – Ne condividiamo a pieno il contenuto, tanto da avere scelto di non presentare emendamenti al testo oggi in Commissione per agevolarne l’esame”.

”In ogni caso – assicura all’Adnkronos Sarro – il provvedimento, nella sua versione originale, arriverà all’esame dell’Aula e in quella sede sarà possibile, per chi intende farlo, proporre emendamenti, e sarà quella la sede naturale per la vera discussione del testo”. Come mai Calabria era assente al momento del voto? ”Si è trattato semplicemente di un’assenza improvvisa, non programmata, tutto qui”, taglia corto Sarro.

AdnKronos: Vai alla fonte

Redazione Press Italia
Redazione Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: