Skip to content

WWE 2K22, la recensione

(Adnkronos) - Rey Mysterio assoluto protagonista del ritorno di WWE su console e computer dopo due anni di pausa

La serie WWE torna dopo un anno di pausa con un capitolo che reinventa il wrestling digitale, rivedendo il sistema di controlli e le modalità e portando su schermo leggende e nuovi volti della lega. Lo sviluppatore Visual Concepts ha deciso di rendere il gioco più immediato, tanto che con una decina di minuti di tutorial saremo già perfettamente in grado di padroneggiare i controlli: un tasto per i colpi leggeri, uno per quelli forti, uno per le prese e uno per il contrattacco. La scelta di avvicinare di più il gameplay a quello dei picchiaduro non è assolutamente un tentativo di semplificare la struttura del titolo, ma anzi aggiunge respiro ai combattimenti visto che ora è più semplice rispondere ai colpi, e si ha più in generale un maggior senso di controllo dell’azione su schermo. Visual Concepts ha in qualche modo ripreso l’azione al fulmicotone dei vecchi giochi di wrestling di Yuke’s, con combo, parate e schivate più semplici da realizzare, senza disdegnare la pressione forsennata dei tasti che aggiunge un po’ di sano esercizio di polpastrelli a un gioco sì sportivo, ma anche spaccone e spettacolare. D’altro canto, in WWE 2K22 non si vince mai per caso: i contrattacchi richiedono sempre una scelta precisa di tempi e posizione del giocatore, e senza non riusciremo tanto facilmente ad avere la meglio. Il sistema delle barre di salute è stato rivisto, e ora manca un indicatore della stamina: finita l’energia si passerà alla barra rossa della vitalità e diventerà più difficile resistere agli attacchi. Una scelta che contribuisce a rendere le partite più dinamiche.

Il panorama di atleti selezionabile è impressionante, più di 160 con altri in arrivo sotto forma di DLC, e sarà necessario conoscere punti di forza e di debolezza di ognuno per vincere. Dopo quasi due anni di pausa debuttano molti nuovi personaggi WWE come Cameron Grimes, Dexter Lumis, Kay Lee Ray e altri, e ovviamente non mancano tutte le star, dalle più classiche a quelle che hanno animato il ring negli ultimi anni. Azzeccatissima la scelta di rendere il mitico Rey Mysterio protagonista del gioco, visto che proprio a lui è dedicata la modalità Showcase che ripercorre la sua intera carriera. È la modalità storia del titolo 2K, con tanto di sequenze filmate nelle quali Rey si racconta, e non c’era davvero personaggio migliore da interpretare. La modalità “Il mio GM” vi permetterà invece di interpretare uno dei cinque general manager della WWE: la parte più squisitamente gestionale del gioco mancava da parecchio tempo nella serie e qui è realizzata molto bene, affrontabile in 15, 25 o 50 settimane e declinabile a seconda dello show preferito: Smackdown, NXT, NXT UK e Raw. La modalità “La mia ascesa” è quella più legata alla carriera, nella quale creare un personaggio da zero e seguire i suoi passi dagli inizia al debutto in Wrestlemania: molto divertente il sistema scelto per le interazioni fuori dal ring, con risse sui social e litigi con super star internazionali del wrestling. Infine, un’altra novità di questa edizione è “La mia fazione”, incentrata su pacchetti di card che aumentano il nostro team e si guadagnano affrontando le varie sfide proposte. Una meccanica molto simile a FUT di FIFA.

Dal punto di vista tecnico, Visual Concepts ha fatto un lavoro di rifinitura piuttosto marcato rispetto a quanto siamo stati abituati in passato: le animazioni risultano molto più fluide, il dettaglio dei modelli poligonali è migliorato, anche se non tutti i lottatori sono riprodotti con la stessa fedeltà. Rispetto al passato i movimenti sono molto più convincenti, e anche se a volte sembra che le animazioni tendano a “incantarsi”, in genere funziona tutto molto bene e a 60 frame al secondo costanti, almeno per la versione su hardware di nuova generazione. Non manca qualche crash e qualche compenetrazione poligonale che non convince, ma a conti fatti il gioco è in ottima forma dopo più di due anni di pausa. Peccato per la modalità online molto limitata, disponibile fondamentalmente solo con i match uno contro uno. In definitiva, WWE 2K22 è un sospiro di sollievo per tutti gli amanti del wrestling: divertente, spettacolare e in qualche modo adatto anche ai casual gamer. Soprattutto, un ottimo debutto della WWE su next gen.

Formato: PS4, PS5 (versione testata), Xbox One, Xbox Series X|S, PC Editore: 2K Games Sviluppatore: Visual Concepts Voto: 8/10

AdnKronos: Vai alla fonte

Redazione Press Italia
Redazione Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: