Skip to content

Agricoltura: un settore in crisi tra guerra e siccità

(Adnkronos) -

Agricoltura: un settore in crisi tra guerra e siccità

Per l’agricoltura e il settore agroalimentare il periodo è di crisi senza precedenti. Dopo la pandemia e le relative restrizioni che hanno rallentato la produzione e la movimentazione dei prodotti agricoli, è arrivata la guerra in Ucraina, che oltre alle perdite umane e alla distruzione, ha portato all’aumento esponenziale dei costi energetici, ma anche di materie prime, come sementi e mangimi. Senza contare la siccità, che da diversi mesi, specie nelle regioni del Nord e in parte del Centro, sta mettendo a dura prova la produzione agricola. Secondi i primi dati Coldiretti, la situazione attuale vede bilanci in rosso per oltre il 30% delle aziende. Per cercare di porre un primo rimedio alla crisi, l’Italia con altri 12 Paesi, ha chiesto un sostegno temporaneo eccezionale all’Unione Europea, da attivare nell’ambito del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr).

Adnkronos ed Expleo tracciano una panoramica sullo stato attuale dell’agricoltura e del settore agroalimentare del nostro Paese sotto diversi punti di vista: il valore della produzione agricola, i prodotti di eccellenza del settore, l’import/export di prodotti agroalimentari, ma anche focus su aspetti sociali come i giovani imprenditori agricoli e le prospettive future del settore. L’analisi prende spunto dai dati forniti da diverse fonti: Istat, Inps, AREA Rica – il sistema predisposto da Inea (Istituto Nazionale di Economia Agraria) per la diffusione delle informazioni inerenti la gestione aziendale delle aziende agricole appartenenti alla Rete di Informazione Contabile Agricola (Rica) – Ismeamercati (Istituto per i servizi del mercato agricolo alimentare), MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca).

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545