Skip to content

Alisei, Massimiliano Boggetti nuovo presidente

(Adnkronos) - Si è tenuta ieri l’annuale Assemblea ordinaria dei Soci del Cluster Tecnologico Nazionale Scienze della Vita Alisei, durante la quale è stato nominato Massimiliano Boggetti nuovo Presidente, celebrata la presentazione della nuova Commissione Direttiva e approvato il bilancio economico 2021. La seduta ordinaria dell’Assemblea dei Soci del Cluster si è aperta con un aggiornamento sulle attività svolte nel triennio 2019-2021, che ha visto il Cluster protagonista di numerosi progetti per la creazione e l’accelerazione di nuove imprese nel settore delle Scienze della Vita e l’attivazione di percorsi di accompagnamento alla crescita di start-up e spin-off accademici, sotto la guida della dottoressa Diana Bracco, presidente uscente di Alisei.

Si è tenuta ieri l’annuale Assemblea ordinaria dei Soci del Cluster Tecnologico Nazionale Scienze della Vita Alisei, durante la quale è stato nominato Massimiliano Boggetti nuovo Presidente, celebrata la presentazione della nuova Commissione Direttiva e approvato il bilancio economico 2021. La seduta ordinaria dell’Assemblea dei Soci del Cluster si è aperta con un aggiornamento sulle attività svolte nel triennio 2019-2021, che ha visto il Cluster protagonista di numerosi progetti per la creazione e l’accelerazione di nuove imprese nel settore delle Scienze della Vita e l’attivazione di percorsi di accompagnamento alla crescita di start-up e spin-off accademici, sotto la guida della dottoressa Diana Bracco, presidente uscente di Alisei.

“Sei anni fa accettai di buon grado questa sfida perché molto coerente con i miei tanti anni di impegno a favore di Ricerca & Innovazione. Da allora Alisei è cresciuta molto: siamo riusciti a dare centralità al nostro comparto, ottenendo una maggiore attenzione dei policy maker verso le life sciences. Un settore che rappresenta oltre l’11% del PIL italiano e che è anche la punta di diamante della nostra innovazione su cui puntare per creare sviluppo. Le battaglie condotte insieme in questi anni sono state tante: da quella della creazione di Mind e dello Human Technopole nell’area ex-Expo di Milano alla firma del protocollo d’intesa col Cluster Agrifood, dalle belle edizioni del Meet in Italy for Life Sciences all’importante progetto di reshoring; dal lavoro per il trasferimento tecnologico al grande impegno profuso in Expo 2020 a Dubai con l’Health Innovation Global Forum, per noi occasione di vero orgoglio”, spiega la Presidente Bracco in chiusura del mandato.

Diana Bracco conclude: “Alla luce dei recenti accadimenti che hanno impattato il mondo intero, oggi più che mai la salute deve essere vista come il principale investimento per tutti i paesi. Investire nella salute genera benessere nella popolazione, opportunità di crescita, occupazione, sviluppo sostenibile e uguaglianza. Occorre una visione a lungo termine e una forte collaborazione tra sistema sanitario e imprese, che spesso sono alla frontiera dell’innovazione. Sono certa che Alisei farà la sua parte e, in onore al suo nome, saprà essere un vento sicuro che aiuterà il settore a navigare e a orientarsi con successo nel futuro che ci attende”.

In seguito, si sono svolte le elezioni della nuova Commissione Direttiva per il triennio 2022-2024, che ha nominato Massimiliano Boggetti nuovo Presidente del Cluster Alisei. Presidente in carica dal 2019 di Confindustria Dispositivi Medici, Confindustria Dispositivi Medici Servizi e membro del Consiglio Generale di Confindustria, Massimiliano Boggetti è stato recentemente eletto Presidente della sezione farmaceutica, dispositivi medici e chimica per Confindustria Toscana Sud ed è Coordinatore della Commissione Consultiva Sanità di Confindustria Toscana. La neo-eletta Commissione Direttiva del Cluster ALISEI, da lui presieduta, è composta dal vicepresidente Davide Ederle, già presidente dell’Associazione Biotecnologi Italiani e technology transfer manager della Fondazione Hub Innovazione Trentino, dai commissari Silva Bortolussi, professoressa associata dell’Università di Pavia con incarico di ricerca presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Vera Codazzi, cluster manager presso il Cluster lombardo scienze della vita, e Luigi Boggio, in rappresentanza delle organizzazioni industriali.

Nel discorso ufficiale di apertura, Boggetti ha dichiarato: “Lavorare per lo sviluppo delle ‘scienze della vita’ in Alisei rappresenta una missione che sento forte, non solo perché è la mia passione professionale, ma ancor più alla luce della situazione attuale. Oggi, nostro malgrado, viviamo due fenomeni epocali: la pandemia, non di certo finita, e la guerra, con la sua insopportabile distruzione. Queste due tragedie hanno reso ancora più evidente il valore della vita, e le “scienze della vita” che esistono proprio per migliorare questa vita così fragile, diventano un solido appiglio cui aggrapparsi per credere in un futuro migliore”.

“Oggi il Pnrr – ha continuato il neopresidente Boggetti – ci dà non solo un’opportunità storica, ma fonda il suo successo proprio nella capacità che il nostro Paese saprà dimostrare nel fare sistema. Ecco, vedo il Cluster Alisei come un ‘soggetto catalizzatore’, proprio nella accezione chimica del termine: dobbiamo essere quella molecola che interviene durante una reazione biochimica e che permette un abbassamento dell’energia di attivazione e aumenta quindi la velocità e il successo della reazione stessa. Dobbiamo aiutare l’Italia a tornare a credere fermamente nella scienza, nella ricerca, nella medicina e quindi nella salute degli italiani, investendo nell’istruzione, nella cultura e nella formazione dei giovani. Dobbiamo sostenere – ha concluso Massimiliano Boggetti – il Servizio sanitario, la ricerca e la produzione industriale, consentendo la crescita dell’Italia in termini di salute pubblica, di attrazione di intelligenze e investimenti, di aumento di occupazione e di PIL. Dobbiamo promuovere il valore della white economy (nel suo insieme come ricerca, ospedalità e industria) nel mondo, perché con l’11% del PIL e il 10% di occupazione è a pieno titolo un’eccellenza del ‘Made in Italy’”.

La commissione direttiva è così composta:

Davide Ederle, Vicepresidente – Laureato in Biotecnologie, ha conseguito un master in Comunicazione Scientifica e un master in Gestione di impresa. Ha iniziato la sua carriera come ricercatore, ma si è poi dedicato, sia in contesti istituzionali che aziendali, al business development, al trasferimento tecnologico e al project management in ambito biotecnologico. Svolge un ruolo attivo nell’Associazione Nazionale Biotecnologi Italiani, di cui è stato Presidente nazionale per due mandati. Attualmente è Technology Transfer Manager per le Scienze della Vita alla Fondazione Hub Innovazione Trentino e tiene corsi legati al trasferimento tecnologico in diversi atenei italiani, tra cui l’Università degli Studi di Bari e Milano-Bicocca.

Silva Bortolussi, Commissario Espressione degli Enti Nazionali di ricerca – Laureatasi cum laude in Fisica Nucleare, ha poi conseguito un dottorato in Fisica e un Master di secondo livello in Open Innovation e Knowledge Transfer. La Dott.ssa Bortolussi ha svolto e svolge importanti attività di redazione e divulgazione scientifica, e attività di ricerca nell’applicazione medica della fisica nucleare. Attualmente, la Dott.ssa Bortolussi è Professoressa associata presso il Dipartimento di Fisica dell’Università di Pavia, membro della Commissione Scientifica Nazionale dell’INFN, e Segretario generale dell’International Society of Neutron Capture Therapy.

Vera Codazzi, Commissario Espressione degli Enti Territoriali – Laureatasi in Biotecnologie, con un dottorato di ricerca in Biotecnologie Industriali presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, ha lavorato per 3 anni nel campo dell’ingegneria metabolica microbica. La Dott. Codazzi ha poi lavorato nel Dipartimento di Ricerca di Assobiomedica dal 2011, iniziando nel gruppo di PRI (rapporto annuale di Assobiomedica su Produzione, Ricerca e Innovazione nel settore dei dispositivi medici). Dal 2013 al 2018 è stata referente di Innovation in Assobiomedica, occupandosi di startup, innovazione tecnologica, cluster, reti di specializzazione, Horizon 2020 e borse di ricerca e innovazione a livello europeo, nazionale e regionale. Ha sfruttato il suo background scientifico per favorire il processo di innovazione nel settore dei dispositivi medici, facilitando la collaborazione tra università e industrie, e promuovendo le startup del settore verso la Research & Innovation. Da marzo 2018 è Cluster Manager del Cluster lombardo scienze della vita e, nell’ultimo triennio, ha anche supportato il Cluster Alisei, grazie alla sua attività di segreteria tecnica del Cluster.

Luigi Boggio, Commissario Espressione delle Associazioni Imprenditoriali – Laureatosi in Chimica Industriale presso l’Università di Genova ha svolto una carriera pluridecennale in Johnson & Johnson fino a ricoprire il ruolo di Direttore Generale. E’ stato AD di B.Braun e Presidente di Assobiomedica, ora Confindustria Dispositivi Medici. Attualmente è Commissario Alisei dal 2019 e membro del Consiglio di Presidenza di Confindustria Dispositivi Medici.

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545