Skip to content

Biennale Arte, Franceschini: “Venezia e l’Italia al centro del mondo”

(Adnkronos) - "E' un'edizione fantastica, con grande partecipazione, con grande qualità di artisti"

“La Biennale Arte si presenta davvero con una grande edizione internazionale: Venezia e l’Italia sono al centro dell’attenzione del mondo. E’ un’edizione fantastica, con grande partecipazione, con grande qualità di artisti, e dimostra veramente che l’Italia quando investe nell’internazionalizzazione, nell’arte contemporanea o nell’architettura contemporanea è un punto di riferimento non solo per il suo glorioso passato ma anche per il suo fortissimo presente”. Lo ha detto il ministro della Cultura, Dario Franceschini, parlando con i giornalisti a Venezia a margine della cerimonia di consegna dei Leoni d’oro della Biennale Arte a Ca’ Giustinian.

Dopo quattro giorni di pre-opening, con oltre 20mila presenze, tra giornalisti e addetti ai lavori, oggi, sabato 23 aprile, si sono aperte le porte della 59esima edizione dell’Esposizione Internazionale d’Arte dal titolo “Il latte dei sogni”, a cura di Cecilia Alemani. Già dalle prime ore si sono registrati migliaia di visitatori. “L’Italia – ha ricordato il ministro – è presente con un padiglione molto bello, con un solo artista, Gian Maria Tosatti: è una scelta coraggiosa ma sono sicuro che avrà grande successo”.

Franceschini ha evidenziato anche l’impegno del suo ministero a sostegno dell’arte contemporanea. “In questi anni – ha precisato – abbiamo recuperato un ritardo che colpevolmente c’è stato, immaginando che il nostro compito fosse solo tutelare quello che ci hanno lasciato le generazioni venute prima di noi. Al ministero abbiamo creato una direzione ‘Creatività contemporanea’, abbiamo investito nella Biennale, nella Triennale, nella Quadriennale, nel Maxxi, in una molteplicità di iniziative che dimostrano che l’Italia ha grandi maestri e giovani talenti”.

ZAIA – “Alla Biennale Arte si registra già un’affluenza straordinaria: con ogni probabilità supereremo sicuramente a conclusione della Mostra il grande risultato del 2019, quindi in era pre-Covid. C’è voglia di arte, di cultura, c’è voglia di Venezia, c’è voglia di liberà e penso che la Biennale rappresenti al meglio la sublimazione di questi concetti” ha detto il governatore del Veneto, Luca Zaia, parlando con l’Adnkronos a margine della cerimonia di consegna dei Leoni d’oro.

“Venezia ancora una volta è il simbolo della ripartenza della cultura a livello internazionale – ha aggiunto Zaia – Oltre alla risposta eccezionale dei turisti, lo si vede anche dai tanti eventi di qualità che propone la città. Il cartellone di eventi di quest’anno è ricchissimo, come non mai: idealmente vorrebbe recuperare anche i 24 mesi di Covid che ci hanno letteralmente azzoppato”.

(di Paolo Martini)

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545