Skip to content

Fondazione Med-Or, firmato accordo collaborazione con Libano

(Adnkronos) - La Fondazione Med-Or ha sottoscritto un Memorandum of Understanding con la Repubblica del Libano, in particolare con il Ministero degli Esteri e degli Emigrati della Repubblica Libanese. L’accordo è stato sottoscritto presso la sede della Fondazione a Roma nella giornata di oggi dal Presidente di Med-Or Marco Minniti e da S.E. Mira Daher Ambasciatore della Repubblica Libanese in Italia, in rappresentanza delle istituzioni nazionali coinvolte. I punti programmatici del Memorandum riguardano i principali settori in cui la Fondazione Med-Or è impegnata: dalla promozione e l’insegnamento della lingua italiana, al sostegno all’alta formazione, attraverso l’erogazione di borse di studio e corsi di formazione professionale, in diverse materie, presso gli atenei italiani.

La Fondazione Med-Or ha sottoscritto un Memorandum of Understanding con la Repubblica del Libano, in particolare con il Ministero degli Esteri e degli Emigrati della Repubblica Libanese. L’accordo è stato sottoscritto presso la sede della Fondazione a Roma nella giornata di oggi dal Presidente di Med-Or Marco Minniti e da S.E. Mira Daher Ambasciatore della Repubblica Libanese in Italia, in rappresentanza delle istituzioni nazionali coinvolte. I punti programmatici del Memorandum riguardano i principali settori in cui la Fondazione Med-Or è impegnata: dalla promozione e l’insegnamento della lingua italiana, al sostegno all’alta formazione, attraverso l’erogazione di borse di studio e corsi di formazione professionale, in diverse materie, presso gli atenei italiani.

“Con questo accordo Med-Or si impegna ad attivare alcuni dei suoi progetti nei campi della promozione culturale e dell’alta formazione in Libano, che rappresenta per noi un partner importante in un’area strategica come il Vicino Oriente – afferma Marco Minniti, Presidente della Fondazione Med-Or –. Questi ultimi anni sono stati molto difficili per la popolazione libanese, e ci rendiamo conto che il nostro impegno può essere piccola cosa rispetto alle grandi necessità oggi esistenti. Ma per noi, come per l’Italia, il Libano è un paese fondamentale, la cui stabilità e il cui benessere sono elementi fondamentali per la stabilità di tutta la regione mediorientale. Le nostre attività cercheranno di saldare sempre di più i rapporti positivi di cooperazione e scambio tra Italia e Libano e anche di sostenere la formazione di giovani libanesi, che vorranno poi mettersi al servizio della rinascita e del rilancio del proprio paese.”

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545