Skip to content

Mondo Rai/Appuntamenti e novità

(Adnkronos) - Un passato misterioso tutto da scoprire, le atmosfere del giallo e un pizzico di romanticismo. Un mix perfetto per ‘La scogliera dei misteri’ , miniserie francese che andrà in onda da domani in prima serata su Rai 1. Protagonista Lola Bremond, una ragazza di Bordeaux,che viene invitata per un colloquio di lavoro in una località costiera della Bretagna. Il colloquio si rivelerà falso e Lola viene a sapere che, esattamente 25 anni prima, proprio in quella cittadina era stata uccisa una ragazza, Manon Jouve, che le assomigliava in modo straordinario. Poco dopo, con un messaggio telefonico che le promette chiarimenti, viene attirata a casa di un certo Rémi Perec, ma giunta lì lo trova moribondo. La serie tv andrà in onda in tre prime serate il 12, 19 e 26 aprile alle 21.25 su Rai 1.

Un passato misterioso tutto da scoprire, le atmosfere del giallo e un pizzico di romanticismo. Un mix perfetto per ‘La scogliera dei misteri’ , miniserie francese che andrà in onda da domani in prima serata su Rai 1. Protagonista Lola Bremond, una ragazza di Bordeaux,che viene invitata per un colloquio di lavoro in una località costiera della Bretagna. Il colloquio si rivelerà falso e Lola viene a sapere che, esattamente 25 anni prima, proprio in quella cittadina era stata uccisa una ragazza, Manon Jouve, che le assomigliava in modo straordinario. Poco dopo, con un messaggio telefonico che le promette chiarimenti, viene attirata a casa di un certo Rémi Perec, ma giunta lì lo trova moribondo. La serie tv andrà in onda in tre prime serate il 12, 19 e 26 aprile alle 21.25 su Rai 1.

Un ospite, dieci frammenti sonori e una canzone per tornare ad ascoltare e sentire davvero, rivivendo squarci di memoria personale e collettiva: è la formula di “Ti Sento” il programma di Pierluigi Diaco, che da domani torna alle 23.45 su Rai 2 per la sua terza stagione televisiva. Protagonista della prima puntata sarà Drusilla Foer, reduce dalla brillante partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo dove, al fianco di Amadeus, ha saputo divertire ma anche emozionare nel monologo finale, un elogio dell’unicità, un invito ad apprezzare se stessi e le cose che ci rappresentano meglio. L’alter ego dell’attore fiorentino Gianluca Gori si farà coinvolgere in una esperienza “sonora” dai risvolti imprevedibili, in cui l’ascolto, l’emotività, il ricordo, si faranno racconto. Dieci suggestioni sonore proposte una alla volta nello studio di “Ti sento” dove campeggeranno i disegni di Andrea Camerini, che in tempo reale interpreterà artisticamente i suoni ascoltati.Ci sarà spazio per una canzone scelta dall’ospite che sarà ascoltata da ospite e pubblico e accompagnata dalle immagini montate dal regista Paolo Severini.

Quali sono i confini del potere giudiziario? Parte da questa domanda la conversazione tra Giorgio Zanchini e il costituzionalista Sabino Cassese, ospite di Quante Storie nella puntata in onda domani alle 12.45 su Rai 3, intorno al peso che la magistratura ha acquisito nel nostro paese. Un fenomeno che ha raggiunto il suo apice in occasione delle elezioni del Consiglio Superiore della Magistratura e che ha finito con il legittimare un’espressione come il governo dei giudici, chiara allusione alla politicizzazione della compagine giudiziaria.

Radio3 Mondo: Vienna media con Putin – Su Rai2 Falvio Insinna a Generazione Z

Il cancelliere austriaco Karl Nehammer proverà a mediare con Vladimir Putin al Cremlino. Il viaggio di Nehammer a Mosca fa parte degli sforzi per promuovere un “dialogo” tra Russia e Ucraina, secondo i funzionari della cancelleria, che hanno detto che avrebbe specificamente sollevato la questione dei crimini di guerra con Putin. Se ne parla a Radio3 Mondo domani alle 11 su Rai Radio3 con Franz Kössler, giornalista del magazine austriaco Falter. In sommario anche aggiornamenti sulla Finlandia che si prepara a una decisione storica sulla Nato. Helsinki è stata tradizionalmente non allineata militarmente, onde evitare di provocare il suo vicino orientale, con cui condivide un confine di 1.300 chilometri. Ma l’invasione della Russia in Ucraina il 24 febbraio ha visto il sostegno pubblico per l’adesione alla Nato raddoppiare dal 30 al 60 per cento. La prossima settimana una revisione della sicurezza nazionale commissionata dal governo sarà consegnata al parlamento, l’Eduskunta, per aiutare i deputati finlandesi a prendere una decisione, prima che sia messa ai voti.

Flavio Insinna sarà il protagonista del faccia a faccia di “Generazione Z”, il programma condotto da Monica Setta, in onda domani, alle 00.40, su Rai 2 e RaiPlay. L’attore commenterà alcuni dei temi sul mondo dei ragazzi oltre che sulla propria carriera. Al centro della puntata anche il rapporto delle nuove generazioni con la bellezza. A discuterne in studio con la giornalista sarà come sempre un panel di ragazzi, scelti tra i più seguiti in questo momento dalla platea più giovane. Ci saranno, tra gli altri, l’influencer Jaqueline Zanetti, l’attrice Sonia Battisti (protagonista della serie “Jams” di Rai Gulp), l’influencer Nelson Chukwuebuka e il giovane inventore Francesco Maura, premiato con il titolo di Alfiere della Repubblica, dal Presidente Sergio Mattarella. I ragazzi si confronteranno con alcuni adulti, tra cui la giornalista Roberta Ammendola, l’attrice Carolina Rey e la psicologa Monica Bormetti. Si parlerà inoltre di anoressia e bulimia nel faccia a faccia con Ilenia De Diego.

Come un “Ritorno al futuro” animato, “Io alla tua età”, la nuova serie diretta da Mathieu Gouriou e coprodotta da Mobo e Rai Ragazzi insieme a France Télévisions e Monello Productions, prende il via in prima tv a partire da domani, tutti i giorni, alle 8.10 su Rai Gulp. Paul, il protagonista, è un bambino di dieci anni, che non appena qualcuno pronuncia le parole “Io alla tua età…”, viene catapultato istantaneamente nel passato, proprio nell’epoca in cui il suo interlocutore aveva la stessa età. Sono cinquantadue i viaggi del ragazzino negli anni Ottanta dei suoi genitori e gli anni Cinquanta dei suoi nonni: quando non esistevano i cellulari, quando la televisione trasmetteva un solo canale, quando non c’era ancora Internet…. insomma per un ragazzo del Ventunesimo secolo: la preistoria! Attraverso le sue avventure, i giovani spettatori avranno l’opportunità anche di conoscere gli oggetti emblematici degli anni passati durante i suoi viaggi a ritroso nel tempo, come le musicassette, le diapositive o i flipper.

Su Rai5 ‘Corrado Giuffredi Duets’ – Su Rai Movie il film ‘Addio mia regina’ di Benoît Jacquot con da Diane Kruger

Da Villa Parisi a Frascati, residenza seicentesca del Cardinale Taverna e della famiglia Borghese, il clarinettista Corrado Giuffredi, primo Clarinetto dell’Orchestra della Svizzera Italiana e solista apprezzato in tutto il mondo, duetta con cinque musicisti altrettanto affermati: Giampaolo Bandini (Chitarra), Stefania Tallini (Pianoforte), Cesare Chiacchiaretta (Fisarmonica), Valeria Serangeli (Clarinetto), Federico Nicoletta (Pianoforte). E’ “Corrado Giuffredi Diets”, in onda domani alle 17.45 su Rai 5. Nel programma del concerto, musiche di Kovács, Gershwin, Tagliaferri/Berzolla, Piazzolla, Poulenc, Mangani e Tallini.

Per il ciclo “Il Vizio del cinema”, domani alle 21.10 Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) propone “Addio mia regina”, il film di Benoît Jacquot tratto dal romanzo “Les Adieux à la Reine” di Chantal Thomas. Versailles, luglio 1789. Alla corte di Luigi XVI cresce il malcontento e il popolo francese è in fermento per porre fine agli sperperi del sovrano che hanno ridotto la nazione sull’orlo della povertà, con i viveri che cominciano a scarseggiare e l’ombra di una sanguinosa rivolta che incombe. Dietro l’apparente calma dei palazzi reali, ognuno sta organizzando in gran segreto la propria fuga e anche la regina Maria Antonietta, interpretata da Diane Kruger, ha radunato il suo entourage per lasciare la residenza e mettersi in salvo prima che la situazione degeneri. Tra le sue dame di compagnia vi è anche Sidonie Laborde (Léa Seydoux) che, da compagna di letture e amica intima della regina, si ritrova a vivere con grande stupore le prime ore di una rivoluzione destinata a cambiare il corso della storia. La pellicola ha ricevuto dieci candidature ai Premi César 2013, compresa quella per il miglior film, vincendo tre premi come migliore fotografia, migliore scenografia e migliori costumi.

Nel 1945, l’ultima grande offensiva della guerra aveva l’obiettivo di liberare l’Italia dai tedeschi una volta per tutte. Questo assalto, quasi dimenticato, fu uno dei più coraggiosi condotti dallo Speciale Operation Executive e dalla Special Air Service e si trattò di un raid massiccio nelle retrovie tedesche nei pressi di due paesini, Villa Rossi e Villa Calvi, che esistono tuttora. E’ l’“Operazione Tombola”, al centro di “La guerra segreta”, in onda domani alle 22.10 su Rai Storia. I veri protagonisti di questa operazione furono Michael Lees, agente Soe, Roy Alexander Farran e i partigiani ai suoi comandi.

AdnKronos: Vai alla fonte

Redazione Press Italia
Redazione Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: