Skip to content

Spettacoli e cultura per il ‘Campania Festival’ di Ruggero Cappuccio

(Adnkronos) - Nove sezioni multidisciplinari: prosa nazionale, prosa internazionale, danza, osservatorio, sport opera, musica, letteratura, cinema, progetti speciali

E’ pronto il cartellone del ‘Campania Teatro Festival’, giunto alla sua 15esima edizione, presentata dal direttore artistico Ruggero Cappuccio a Napoli nella sede della regione Campania, in programma dal 10 giugno al 12 luglio, suddiviso in nove sezioni multidisciplinari – prosa nazionale, prosa internazionale, danza, osservatorio, sport opera, musica, letteratura, cinema, progetti speciali , che vedranno impegnati oltre 1.700 lavoratori del settore spettacolo. Saranno 36 gli spettacoli di prosa nazionale, con 26 debutti assoluti, ospitati in questa edizione.

Gli spettacoli internazionali sono previsti non solo nella omonima sezione di prosa – Daniel Auteil il 21 giugno al Mercadante, Christophe Lambert e Lauren Caron il 27 e il 28 giugno al Politeama, Sulayman Al-Bassam il 2 luglio al Politeama, il regista Ramzi Choukair il 5 luglio al Politeama, Charlotte Rampling il 9 luglio al Mercadante), ma anche in quella dedicata alla danza. La stagione si aprirà nel Cortile della Reggia di Capodimonte con il nuovo spettacolo di Lina Sastri. Fra gli altri artisti e intellettuali presenti in cartellone figurano Lello Arena, Luca Barbarossa, Alessandro Baricco, Giuseppe Cederna, Arturo Cirillo, Mariangela D’Abbraccio, Elio De Capitani, Pippo Del Bono, Gioele Dix, Elio, Massimiliano Gallo, Elio Germano, Remo Girone, Paolo Hendel, Francesco Montanari, Chiara Muti, Danilo Rea, Eva Robin’s, Stefania Rocca, Tato Russo, Filippo Timi.

Sede principale del Festival resta il Museo e il real bosco di Capodimonte, con l’allestimento di quattro palchi nella cittadella teatrale creata ad hoc; si potrà assistere agli spettacoli nel Cortile della Reggia, sulla Terrazza della Palazzina dei Principi, nel Giardino Paesaggistico di Porta Miano e nelle Praterie del Gigante, ma due importanti appuntamenti saranno ospitati anche all’interno del Museo di Capodimonte.

Gli altri eventi sono programmati al Teatro Grande di Pompei, sul Lungomare e nel Piccolo Teatro Porta Catena di Salerno, al Teatro Comunale di Caserta, nelle località Foresta di Tora e Piccilli (Caserta), a Pietrelcina, nel Teatro Colosseo di Baiano, a Capaccio Centro (Salerno) e nel palazzo Coppola di Valle Cilento. A Napoli, sono previsti spettacoli anche nei teatri Mercadante, Politeama, Trianon, Nuovo e Sala Assoli, al Museo Madre, nell’Archivio Storico del Banco di Napoli, a Ponticelli e al rione Sanità.

A Capodimonte, sulla Terrazza della Palazzina dei Principi, torna poi l’evento ‘Il sogno reale: i Borbone di Napoli’, progetto speciale di Ruggero Cappuccio, a cura di Marco Perillo. Sette attori (Elena Bucci, Elio De Capitani, Cristina Donadio, Giovanni Esposito, Francesco Montanari, Chiara Muti e Stefania Rocca) interpreteranno sette racconti brevi scritti da altrettanti narratori e ispirati all’epoca borbonica, “i cui fasti e i cui primati, a Napoli come nel resto del Sud Italia, attraggono, incantano e producono riflessioni ancora oggi, al di là delle ideologie politiche e delle rivendicazioni di natura storica”, sottolinea Cappuccio.

Sarà anche un festival all’insegna della ecosostenibilità: lo schema della multidisciplinarità resta quello delle precedenti edizioni, ma con una nuova e maggiore sensibilità per tutto ciò che ha un positivo impatto ambientale ed energetico, grazie all’utilizzo di materiali riciclabili per i supporti promozionali, la riduzione di consumi ed emissioni di anidride carbonica, la graduale eliminazione del materiale plastico e dell’impiego della carta, l’uso della mobilità elettrica e la promozione del car pooling e del car sharing, tutte misure che saranno gradualmente adottate.

(di Enzo Bonaiuto)

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545