Pistoia Blues Festival

L'8 luglio dalle ore 20:30 serata blues a ingresso libero con Eugenio Finardi, Fabio Treves, Francesco Piu, Superdownhome e molti altri

001-FINARDI-TREVES _foto Colzani-pressitalia
Finardi & Treves – Foto Colzani

PISTOIA – La 41ma edizione del Pistoia Blues Festival si arricchisce di una splendida serata blues in Piazza Duomo ad ingresso libero prevista l’8 Luglio 2022. L’evento intitolato “Sweet Home Pistoia” prende il nome dal titolo del primo libro ufficiale sul Pistoia Blues “Sweet Home Pistoia – 40 anni di Festival Blues” edito dalla Volo Libero Edizioni a  cura dell’Associazione Blues In e delComune di Pistoia. Un libro dove si ripercorre l’intera storia di quarant’anni di Festival con moltissimo materiale fotografico, aneddoti e materiale dell’epoca.

Con questa premessa non potevano mancare nello spettacolo due grandi nomi del blues italiano come Eugenio Finardi & Fabio Treves accompagnati dalla Treves Blues Band, la prima storica formazione di blues italiano a calcare i pachi della penisola. Con Finardi (voce chitarra) e Treves (armonica e voce) ci saranno Alessandro Gariazzo (chitarre), Massimo Serra (batteria) GabDelle Piano (basso). A precederli un parterre di altri grandi musicisti come Cek Franceschetti accompagnato per l’occasione dai The Stompers, il cantante e chitarrista sardo Francesco Piu, la blues band bresciana dei Superdownhome, già al festival in passato, ma questa volta accompagnati da due ospiti d’eccezione come Mark Feltham & Dennis Greaves del celebre gruppo inglese Nine Below Zero con cui la band ha realizzato anche l’ultimo singolo discografico “Homework” . L’intero evento è organizzato in collaborazione con Slang Music.

“Sweet Home Pistoia” sarà una serata ad ingresso libero per tutta la cittadinanza in Piazza Duomo (inizio ore 20:30).

I biglietti per le altre serate del festival, che partirà il 7 luglio dalla Fortezza Santa Barbara con The Tallest Man on Earth per chiudere il 16 luglio con il grande concerto di Paolo Nutini, sono in vendita sui circuiti tradizionali Ticketone, Ticketmaster e Vivaticket.

Info www.pistoiablues.comwww.visitpistoia.eu

FONTE: davverocomunicazione – David Bonato.