Skip to content

Facebook e Instagram cancellano i post che offrono pillole abortive

(Adnkronos) - Dopo l'abrogazione della sentenza Roe contro Wade i social media sono diventati terreno di fuoco per lo scontro ideologico sul tema aborto

Facebook e Instagram, i due social network del gruppo Meta, stanno rimuovendo post di utenti che offrono accesso alle pillole abortive, citando come causa la policy inerente ai farmaci. In seguito alla decisione della Corte Suprema USA di cancellare la sentenza Roe contro Wade, molti utenti sui social media hanno iniziato a vendere via mail medicinali per abortire, per le persone che vivono in stati in cui l’assistenza sanitaria per l’interruzione di gravidanza è stata cancellata, o lo sarà presto. In moltissimi casi, è bastato meno di un minuto all’algoritmo di Facebook e Instagram per cancellare i post incriminati: Meta vieta tassativamente la compravendita o anche l’offerta gratuita di armi da fuoco, marijuana e, appunto, farmaci di ogni tipo. Abortion Finder, un sito che permette ai pazienti di cercare le cliniche in USA che offrono assistenza per l’aborto, ha visto il suo profilo Instagram sospeso domenica scorsa, evidentemente per un errore del suddetto algoritmo: la pagina è stata già ripristinata.

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545