Simone Faggioli vince la 61° Coppa Paolino Teodori

E' la 13esima vittoria ad Ascoli per il campione toscano

001-Simone-Faggioli-pressitalia
Simone Faggioli – Norma Bardahl M20 FC

ASCOLI PICENO – Si è conclusa ieri la Coppa Paolino Teodori, edizione numero 61, quinto round del Campionato Italiano Velocità Montagna e, secondo round della Coppa FIA Internazionale. I tre giorni sono stati caratterizzati da una grande cornice di pubblico lungo il percorso e, dal grande caldo, ma nonostante questo non ha impedito a tutti gli appassionati di salire lungo i 5031 metri che vanno da Colle San Marco a Colle San Giacomo. La manifestazione è stata trasmessa sulla Pagina Facebook del ‘Campionato Italiano Velocità Montagna’ e sul canale 228 di Sky.

La vittoria assoluta è andata al pluricampione Simone Faggioli che a bordo della sua Norma M20 FC ha totalizzato il tempo totale di 4’25.54, aggiudicandosi anche la vittoria di gruppo E2SC.
Sicuramente sarebbe potuta essere una gara ancora più avvincente e competitiva se a sfidarsi erano i due campioni Simone Faggioli e Christian Merli, invece quest’ultimo ha rinunciato a correre per un forma di protesta.

La seconda posizione assoluta è andata a Franco Caruso che a bordo della sua Norma Zytek Np 01 ha stampato il tempo totale di 4’33.65

Il gradino più basso del podio se lo aggiudica il francese Sebastien Petit che a bordo della sua Nova Np 01 è arrivato a soli 0’23 decimi dal secondo posto.

La vittoria del gruppo CN è andata Marco Capucci, che a bordo della sua Osella PA 21/S ha totalizzato il tempo di 5’12.07

Il gruppo GT lo vince Lucio Peruggini che a bordo della sua Ferrari 488 Challenge, ha preceduto Rosario Iaquinta su Porsche Carrera e, Francesco Montagna su Lamborghini Huracan.

Il gruppo E2SH è stato vinto da Marco Gramenzi che a bordo della sua Alfa Romeo 4C ha preceduto l’idolo di casa Alessandro Gabrielli su Picchio Ar 4C e, Abramo Antonicelli su Audi Ttrs.

La vittoria di gruppo E1 Italia è andata a Giuseppe Aragona su Vw Golf Mk7. Al secondo posto si piazza Roberto Di Giuseppe su Alfa 155, mentre al terzo posto Giovanni Regis su Peugeot 106.

Il gruppo A se lo è aggiudicato Stefano Nadalini su Mitsubishi Lancer Evolution Viii, davanti a Fabio Titi su Peugeot 106 S16 e, a Marco Di Ferdinando su Peugeot 306.

Il gruppo N lo vince Giovanni Angelini su Honda Civic Type R, davanti a Gabriella Pedroni su Mitsubishi Lancer Evolution Ix e, Mario Murgia su Mitsubishi Lacer Evo X.

Nella categoria Racing Start si aggiudica la vittoria Oronzo Montanaro su Mini Cooper S, nelle RS Cup vince Antonio Scappa su Hyundai I 30, mentre nelle RS Plus trionfa Vito Tagliente a bordo della Peugeot 308 GTI.

Invece, per la categoria delle Autostoriche ha vinto Antonio Angiolani su March 783 F3, mentre si è aggiudicato la categoria delle Bicilindriche Johnny D’Agostino su Fiat 500.

Foto di Giordano Bei Angeloniin copertina la partenza della manifestazione