Skip to content

Apre Link Tropea Communication Meeting, Mieli ‘ora in campo l’orgoglio’

(Adnkronos) - Successo per la prima serata del festival della comunicazione e del giornalismo sul tema “Orgoglio e Pregiudizio”, organizzato da LaC Network e ViaCondotti21

Raccontare una nuova Calabria, una Calabria di cui essere orgogliosi. E farlo con grandi personalità della cultura e del giornalismo. È questo l’obiettivo del grande evento organizzato a Tropea da ViaCondotti21 e LaC Network, in partnership con il Comune di Tropea e la Fondazione Magna Grecia. E Link|Tropea Communication Meeting ha fatto centro già alla prima delle due serate in programma, nello scenario meraviglioso di Palazzo Santa Chiara. Grande partecipazione di pubblico e parterre d’eccezione, a cominciare da Paolo Mieli, giornalista ed ex direttore del Corriere della Sera e Antonio Padellaro, fondatore del Fatto Quotidiano, che hanno dialogato con il direttore editoriale di LaC Network Alessandro Russo e con il direttore strategico del Gruppo Pubbliemme|Diemmecom, del network e di ViaCondotti21 Paola Bottero di Riscrivere un nuovo Sud oltre i pregiudizi, titolo di uno dei due panel che hanno provato a raccontare una nuova visione della Calabria e del Meridione.

“Questo è il momento in cui la Calabria può superare il pregiudizio e mettere in campo l’orgoglio – ha detto Mieli – La Calabria oggi è in pole position. È una regione che in questi anni ha patito tanto, sembrava che non potesse più mettersi in piedi. E invece l’ha fatto. L’eredità politica era veramente pesante, ma la Calabria ha trovato l’energia per rimettersi in cammino. Il Procuratore Gratteri è un simbolo di questa nuova Calabria, che fa pulizia, ma non cerca la ribalta”. “Vedrete – ha continuato Mieli parlando della caduta del Governo e delle prossime elezioni in autunno – i dati che verranno fuori in Calabria saranno dati pilota. Come la Calabria, anche l’Italia troverà la forza di rimettersi in moto».

È d’accordo Antonio Padellaro, che ricorda anche la manifestazione contro la ‘ndrangheta e a sostegno del Procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri del 5 luglio scorso a Milano: “Si parla sempre di smarrimento e perdita di prospettive, ma questa regione ha fatto enormi passi avanti, anche l’informazione ne ha fatta di strada- ha detto – La Calabria deve essere orgogliosa di tante cose. Deve essere orgogliosa di aver portato centinaia persone a Milano per manifestare contro le mafie. Deve essere orgogliosa di essere la regione che esprime il Procuratore Gratteri, che è un faro nella lotta alla ‘ndrangheta. Solo chi non ha memoria può rimpiangere i vecchi tempi”.

Alla serata inaugurale di Link|Tropea Communication Meeting sono intervenuti anche l’assessore regionale al Turismo Fausto Orsomarso e il Sindaco di Tropea Giovanni Macrì, che ha raccontato l’impegno di questi 3 anni per rilanciare il turismo culturale della città, oggi meta ambitissima di turismo internazionale.

“In Calabria la politica è stata peggio della ‘ndrangheta – ha detto Orsomarso -Dobbiamo ripartire dai nostri punti di forza e far capire ai ragazzi calabresi che non sono solo ‘ndrangheta, che loro appartengono alla terra di Pitagora”. L’Assessore Orsomarso ha parlato anche della grande operazione di comunicazione Calabria Straordinaria: “Più che raccontare la Calabria a italiani e stranieri, Calabria Straordinaria è un racconto che facciamo a noi stessi, per ricordarci chi siamo”.

È intervenuto con una battuta anche Attilio Nostro, Vescovo di Mileto, Nicotera e Tropea: “Spero di consegnare alla Calabria la bellezza che io vedo venendo da fuori – ha detto – Qui c’è una grandissima voglia di cambiamento”.

Alla serata era presente Domenico Maduli, presidente del Gruppo Pubbliemme|Diemmecom. Ad inaugurarla è stato il direttore generale del Gruppo Maria Grazia Falduto insieme a Paola Bottero, direttore strategico del Gruppo e del Network.

“Con il nostro gruppo cerchiamo ogni giorno di raccontare una Calabria diversa, lontana dai soliti pregiudizi – ha detto Falduto – Ogni giorno incontriamo ostacoli, ma cerchiamo di abbatterli e continuare a raccontare. È così che abbattiamo i soliti cliché sulla nostra regione”.

“Parliamo di Orgoglio e Pregiudizio, del perché dobbiamo essere orgogliosi di chi siamo e di come possiamo usare quell’orgoglio per abbattere i pregiudizi che da sempre subiamo – ha presentato il tema della serata Bottero – E lo facciamo con questi grandi ospiti, con loro creiamo connessioni e legami che ci servono per raccontare una nuova idea della Calabria e del Sud. Creiamo, appunto, Link”.

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545