Skip to content

Bimbo morto a Sharm, dimessa la mamma. Verso autopsia sul piccolo

(Adnkronos) - Stabile, ma ancora in ospedale il padre. Nel pomeriggio è previsto il rientro a Palermo della salma del bambino. Avvocato Giambrone: "Inizio operazioni peritali il 13 luglio"

E’ stata dimessa dal Policlinico di Palermo Rosalia Manosperti, la mamma del piccolo Andrea Mirabile, il bimbo di soli 6 anni morto a Sharm el Sheik durante una vacanza con genitori. A renderlo noto è lo stesso nosocomio, dove la donna, al quarto mese di gravidanza, era arrivata ieri, insieme al marito, che resta ancora ricoverato ma le cui condizioni sono stabili. “La paziente – dice il professore Renato Venezia, direttore della struttura complessa di Ostetricia e Ginecologia – ha eseguito ieri pomeriggio alcuni accertamenti ecografici e, compatibilmente con la tragedia vissuta, dal punto di vista clinico sta bene e la sua gravidanza procede regolarmente. E stata dimessa in modo protetto nella tarda serata di ieri per poi tornare stamattina ed effettuare un nuovo controllo per monitorare meglio le condizioni di salute”.

Leggi anche

“Mi è stato notificato dalla Procura della Repubblica un decreto di fissazione dell’inizio delle operazioni peritali che è previsto per mercoledì 13 luglio“, afferma all’Adnkronos è Gabriele Giambrone dello studio legale Giambrone & Partners, che sta assistendo la famiglia del piccolo. Nel pomeriggio è previsto il rientro in città anche della salma del bimbo. Ieri il pool di avvocati che segue la famiglia aveva presentato un esposto in Procura per fare luce sulla morte improvvisa del piccolo. La Procura ha nominato un pm, Bruno Brucoli, titolare del fascicolo aperto.

“Per noi questo è un enorme successo – aggiunge l’avvocato Giambrone-, temevamo che, essendo l’eventuale reato commesso all’estero, venisse archiviato per mancanza di giurisdizione, ovvero che il Tribunale potesse dichiararsi incompetente. Invece, la Procura ha preso a cuore questo caso, ha aperto un fascicolo d’indagine, assegnato un pm in tempi brevissimi e disposto l’inizio delle operazioni peritali. Questo ci lascia ben sperare che un’indagine sulla verità dei fatti possa essere svolta anche in Italia”.

Mercoledì verrà nominato un consulente della Procura. “Valuteremo con la famiglia le prossime mosse, ma è probabile che nomineremo un collegio difensivo con un medico legale e uno specialista infettivologo”. Subito dopo verranno svolti, in tempi brevissimi, l’autopsia per procedere successivamente al funerale del piccolo Andrea. 

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545