Skip to content

Fed rialza tassi di 75 punti su timori per inflazione

(Adnkronos) - "Guerra pesa su attività economica globale"

Confermando le aspettative della vigilia, la Federal Reserve ha rialzato di ben 75 punti base il tasso federale, portandolo in un range fra il 2,25 e il 2,50% anticipando nuovi aumenti “appropriati”. Alla base della decisione del Fomc, il Comitato di politica monetaria della banca centrale Usa, la situazione dell’inflazione che “rimane elevata, riflettendo squilibri fra offerta e domanda”, ma anche le tensioni legate all’attacco della Russia all’Ucraina.

“La guerra e gli eventi correlati stanno creando un’ulteriore pressione al rialzo sull’inflazione e stanno pesando sull’attività economica globale” si legge nella dichiarazione del Fomc che conferma l’intenzione di “continuare a ridurre le sue partecipazioni in titoli del Tesoro e titoli di debito di agenzie e titoli garantiti da ipoteche di agenzie”. “Il Comitato è fermamente impegnato a riportare l’inflazione al suo obiettivo del 2%” conclude la Fed.

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545