La Guarcino-Campocatino ha acceso i motori Foto di Stefano Spalletta

La gara laziale organizzata dalla della Chianti Cup dopo le ricognizioni di oggi, domani, domenica 31 luglio, assegnerà i punti del sesto appuntamento di Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche

Peroni-Start
Stefano Peroni – Foto di Stefano Spalletta

GUARCINO (FR) – Scatta alle 10 di domani, domenica 30 luglio, la Guarcino-Campocatino 2022, la competizione laziale organizzata dalla Chianti Cup in collaborazione con l’Associazione Scuola Guida Sicura di Frosinone. Alle 10 la prima delle due salite di gara sui 7 Km dell’affascinante percorso laziale in provincia di Frosinone, dove oggi i concorrenti hanno svolto due salite di ricognizione, per prendere la giusta familiarità con il tracciato, per molti inedito, al volante delle auto da competizione. Alla fine delle prove anche qualche goccia di pioggia che non ha comunque influito sull’esito delle ricognizioni. E’ tornato il pubblico a godersi il passaggio dei concorrenti un una cornice decisamente suggestiva.

Il fiorentino Stefano Peroni ha preso immediatamente la miglior confidenza col percorso, il portacolori Bologna Squadra Corse si è assicurato il  miglior crono di giornata sulla Martini Mk32 BMW in 3’35”97. Il leader del 5° Raggruppamento sulla monoposto progettata appositamente per le salite, ha prenotato il ruolo di primo attore e non solo per la categoria. Ottime le ricognizioni del piemontese Mario Massaglia che ha subito ottimizzato i riferimenti al volante della Osella PA 9/90 BMW curata dal Team Di Fulvio con cui è al comando della categoria delle auto con meno anni di carriera all’attivo ma che si candidano sempre ai vertici dei tempi generali. Più “abbottonato” il pisano Piero Lottini, anche se ha acquisito dei riferimenti importanti sul tracciato, da usare al meglio in gara sulla Osella PA 9/90. Per la Sport Nazionale il senese Matteo Lupi Grassi sulla Olmas, si prepara ad un proficuo assolo. Giuliano Peroni sulla Osella PA 8/9 BMW ha prenotato la prima fila del 3° Raggruppamento, categoria dove l’esperto e sempre verde driver fiorentino è leader, ma dove Massimo Campogiani su Volkswagen Golf GTI mira ai punti di classe TC 1600 oltre che al podio di categoria dove potrebbe aver prenotato un posto anche Alamo Mangiacarne su Alfa Romeo GTV di classe T2000. Per Idelbrando Motti è bastata una salita per prendere i riferimenti migliori e sferrare in gara un certo attacco al volante della Porsche Carrera in 2° Raggruppamento. Stefano Roversi si è portato in ottima evidenza con l’Alfa Romeo GTAM, sebbene la sua vettura del Biscione è di classe TC 2000, in categoria l’attacco al podio potrebbe arrivare dai giovani abruzzesi Daniele e Giuseppe Di Fazio, entrambi sulle NSU TT, con il primo che ha usato al meglio l’agilità vettura di classe TC 1300. Un fatto di famiglia per i primi 2 raggruppamenti, infatti papà Antonio Di Fazio si è portato in pole position sulla biposto NSU Brixner in 1° Raggruppamento, dove può nutrire concrete aspirazioni.

Classifiche CIVSA di Raggruppamento dopo 5 gare: 1° Raggr.: 1 Nocentini, p 42; 2 Rinolfi 23; 3 De Angelis 21. 2° Raggr.: 1 Motti 40; 2 Roversi 26; 3 Palmieri 21. 3° Raggr.: 1 Peroni G. 46; 2 Gallusi 36; 3 Morandell 28. 4° Raggr.: 1 Massaglia 43; 2 Riolo 28; 4 Lottini 24; 5° Raggr.: 1 Peroni 44; 2 Visconti 24; 3 Rossi 19. Scuderie: 1^ Bologna Squadra Corse nei 5 Raggruppamenti.

Calendario Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche: 25-27/3 56^ Coppa della Consuma (FI); 30/4-1/5, 14° Trofeo Storico Scarfiotti Storico Sarnano – Sassotetto (MC); 3-5/6, 25^ Lago Montefiascone (VT); 17-19/6, 34^ Bologna Raticosa (BO); 8-10/7, 40^ Cesana – Sestriere (TO); 29-31/7 Guarcino – Campocatino (FR); 8-11/9, 7^ Salita Storica Monte Erice (TP); 23-25/9 43^ Coppa Chianti Classico Uberto Bonucci (SI); 7-9/10, 5^ Coppa Faro (PU).

FONTE: Aci Sport Spa (Rosario Giordano).