Skip to content

M5S, Airola: “Decreto aiuti per me invotabile”

(Adnkronos) - "In governo non incidiamo e ci hanno annientato, fuori con voto base"

“A fronte del no alle nostre richieste sul superbonus, ad odg che, per quanto non valgano molto non essendo stringenti per il governo ma comunque vengono respinti, credo che il decreto aiuti non sia votabile. Da parlamentare attendo le indicazioni di Conte, ma la mia idea è questa”. Lo dice all’Adnkronos il senatore M5S Alberto Airola, in vista dell’arrivo del testo a Palazzo Madama.

“Ormai con Draghi siamo in una fase d’attesa, la nostra l’abbiamo detta. Attendiamo dei chiarimenti a cui Draghi deve delle rispondere, il silenzio che è seguito all’incontro con Conte lo trovo inopportuno, tanto più alla vigilia di appuntamenti così importanti”, dice il senatore torinese richiamando l’approdo del dl Aiuti. “Ora bisogna tenere la barra dritta, non ci sentiamo ascoltati e serve un cambio di passo, soprattutto dopo i fatti avvenuti alla Camera che parlano da soli”, dice ancora Airola richiamando soprattutto il mancato accordo sul superbonus. “Tutto questo conferma la mancata incisività del M5S in questo governo, conferma come ci abbiano annientato. La compagine di governo ha deciso che le nostre richieste non valgono nulla e se non ci sarà un cambio di passo occorrerà per forza di cose prenderne atto”.

Il senatore torinese, volto storico del Movimento, è convinto che per i 5 Stelle non sia più tempo di restare al governo, ma è altrettanto sicuro che, per uscirne, serva un voto della base grillina: “Non possiamo decidere io e i miei colleghi, né tantomeno Conte o Beppe. In questo governo siamo entrati con un voto della base e con un voto della base dobbiamo uscirne. Il M5S è una grande comunità che va ascoltata”.

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545