NurArcheoFestival – XIV edizione

L'evento si svolge tra i più importanti siti archeologici della Sardegna

Nurarcheofestival-inDopo la grande partecipazione della prima settimana di programmazione, continua fino 1 agosto la quattordicesima edizione di NurArcheoFestival in alcuni tra i più importanti siti archeologici della Sardegna, che diventeranno suggestivi palcoscenici per accogliere gli spettacoli serali nella Valle dei Laghi, fra Orroli, Sadali, Nurri. Dal 25 luglio la rassegna, organizzata dalla compagnia cagliaritana Il Crogiuolo, diretta da Rita Atzeri, che firma il festival con l’attrice Iaia Forte, ospiterà ancora grandi artisti e artiste della scena nazionale.

Il 25 il mito greco approda al Nuraghe Arrubiu di Orroli, alle 21.30, con WHY, CLITENNESTRA, WHY?, tratto da Clitennestra o del crimine di Marguerite Yourcenar, regia di Maria Assunta Calvisi (produzione Effimero Meraviglioso), con Miana Merisi, i danzatori Alessandra Corona e Guido Tuveri. A Sadali, ai Giardini Podda, il 26 luglio, alle 18, in scena PRIVILEGIATI, da Lo straniero di Albert Camus, di e con Silvia Cattoi, con la collaborazione di Juri Piroddi, una produzione Rossolevante. E sempre a Sadali (Giardini Podda) il 27, alle 18, arriva il Teatro Bertolt Brecht di Formia con I MUSICANTI DI BREMA RACCONTANO, con Maurizio Stammati e Chiara Di Macco, adattamento di Pompeo Perrone, regia dello stesso Stammati.

Marco Baliani, attore, drammaturgo, scrittore, uno dei padri del teatro di narrazione in Italia, sarà al Nuraghe Arrubiu di Orroli il 28 luglio alle 21.30, impegnato in OPPOSTI FLUTTI (produzione Casa degli Alfieri). E Baliani il giorno dopo, il 29, sarà ai Giardini Podda di Sadali, alle 18, per presentare il libro La pietra oscura (Bompiani).

E sempre venerdì 29, alle 22, a Nurri al Nuraghe Sardajara, la prima versione italiana assoluta di ABRAHAMS BARN – FIGLI DI ABRAMO di Svein Tindberg, con Stefano Sabelli, traduzione, adattamento e regia di Gianluca Iumiento (che ha diretto per oltre un decennio l’Accademia delle Arti Sceniche di Oslo, equivalente dell’Accademia nazionale d’Arte drammatica in Italia), una produzione del Teatro del Loto.

Sabato 30 luglio doppio appuntamento ancora a Nurri, al Nuraghe Sardajara. Alle 20.30 sbarcherà per la prima volta in Sardegna CATTIVO, monologo tratto dall’omonimo romanzo di Maurizio Torchio, adattamento del testo ed interpretazione di Tommaso Banfi, attore di solida formazione fra teatro e cinema, regia di Giuliana Musso, una delle signore del nostro teatro contemporaneo (musiche, progetto sonoro e disegno luci di Claudio Parrino, scene di Francesco Fassone).

A seguire, alle 22, sarà in scena Giuliana Musso. Attrice, autrice, regista (Premio Hystrio per la drammaturgia 2017, Premio della Critica 2021) che ha dedicato gli ultimi vent’anni alla scrittura e l’interpretazione di spettacoli di teatro d’indagine, propone MIO EROE, di cui cura testo e regia, con la collaborazione alla drammaturgia di Alberto Rizzi, le musiche eseguite da Andrea Musto (produzione La Corte Ospitale). Domenica 31, alle 18, ai Giardini Podda di Sadali ci sarà Paolo Panaro, altro attore di particolare rilievo, con uno spettacolo da lui diretto e interpretato, La zia d’America, da Leonardo Sciascia, uno dei tre racconti della raccolta “Gli zii di Sicilia” (produzione Centro Diaghilev).

Il cartellone principale della XIV edizione del NurArcheoFestival si chiude con Motus, storica compagnia di teatro di innovazione fondata da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò, molto conosciuta anche a livello internazionale, a mettere il sigillo lunedì  1 agosto, alle 21.30, al Nuraghe Arrubiu di Orroli con TUTTO BRUCIA, ideazione e regia di Daniela Nicolò e Enrico Casagrande, con Silvia Calderoni, attrice e performer icona di Motus, Stefania Tansini e R.Y.F. (Francesca Morello) alle canzoni e musiche live; una produzione Motus e Teatro di Roma – Teatro Nazionale con Kunstencentrum Viernulvier – BE).Il NurArcheoFestival è organizzato da Il crogiuolo con il sostegno del MiC, degli Assessorati del Turismo e della Cultura della Regione Sardegna.

Il programma completo è su: www.ilcrogiuolo.eu. Per ulteriori aggiornamenti è possibile visitare la pagina www.facebook.com/nurarcheofestival.

Per informazioni, prevendite e prenotazioni chiamare il numero 334 8821892.

FONTE: Ufficio Stampa Theatron 2.0