Skip to content

Patuano (A2A): ‘Risultati 2021 molto positivi’

(Adnkronos) - “I dati dell’ottavo Bilancio di Sostenibilità Territoriale di Brescia presentati oggi sono importanti. Per A2A Brescia è sostanzialmente una casa: sono oltre 2300 le persone che lavorano con noi e il volume economico che il Gruppo movimenta sul territorio, vicino ai 450 milioni, è davvero rilevante. Ma quanto accaduto nel 2021 è ormai storia, visti i recenti drastici rivolgimenti geopolitici ed economici, pertanto è necessario guardare al presente e al futuro”. Lo ha detto il presidente di A2A Marco Patuano a margine della presentazione dell’ottavo Bilancio di Sostenibilità Territoriale di Brescia, alla quale hanno partecipato anche l’amministratore delegato di A2A Renato Mazzoncini e il Sindaco di Brescia Emilio Del Bono.

I dati dell’ottavo Bilancio di Sostenibilità Territoriale di Brescia presentati oggi sono importanti. Per A2A Brescia è sostanzialmente una casa: sono oltre 2300 le persone che lavorano con noi e il volume economico che il Gruppo movimenta sul territorio, vicino ai 450 milioni, è davvero rilevante. Ma quanto accaduto nel 2021 è ormai storia, visti i recenti drastici rivolgimenti geopolitici ed economici, pertanto è necessario guardare al presente e al futuro”. Lo ha detto il presidente di A2A Marco Patuano a margine della presentazione dell’ottavo Bilancio di Sostenibilità Territoriale di Brescia, alla quale hanno partecipato anche l’amministratore delegato di A2A Renato Mazzoncini e il Sindaco di Brescia Emilio Del Bono.

Per poter restituire alle nuove generazioni un mondo guidato da dinamiche più sostenibili, occorre adoperarsi con azioni concrete volte alla riduzione dell’impatto ambientale – ha proseguito Patuano – In particolare, serve estrema concentrazione sulle infrastrutture. Per passare attraverso i momenti d’emergenza, bisogna poter contare su infrastrutture efficienti e su un territorio virtuoso. Il territorio bresciano è sempre stato tale e dunque dobbiamo fare affidamento su questo per investire bene e lavorare su quelle che sono le più grandi criticità: l’acqua, l’energia e il calore. Grazie al suo teleriscaldamento Brescia sarà probabilmente meno a rischio di altre realtà durante l’inverno, però dobbiamo fare attenzione la situazione è molto complessa”.

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545