Feelin’ good (Golia Record)

L’entusiasmante mood style di Matil Joplin

Feelin'-good-2.-SINGOLO-inUna carica di energia vitale, voglia di libertà e quel ritornello che ti fa ritrovare il sorriso. È disponibile su tutte le piattaforme digitali Feelin’ good (Golia Record), il nuovo singolo di Matil Joplin.

In linea con la filosofia del think positive, marchio di fabbrica della giovane artista forlivese, è un brano che trasmette buoni sentimenti. Racconta dello stare bene con sé stessi e con gli altri, ed emana un profumo intenso di estate.

Feelin’ good (https://youtu.be/L9WmEw9n1hg) di Matil Joplin (pseudonimo di Matilde Montanari) è una canzone rivolta a tutte le età. Perché il mare, il sole e la sua energia sono elementi che irrompono nel cuore di ognuno portando gioia, felicità, benessere. Un incontenibile contagio di entusiasmo che si evince già dal primo ascolto, dove il mood irresistibile fa venire voglia di cantare e ballare. Un ritmo trascinante su di un testo che inneggia alla solarità e alla vita. Una voce soave e grintosa al tempo stesso, e il gioco è fatto.

«“Feelin’ good” è venuto fuori spontaneamente durate una giornata di metà maggio, in vista dell’estate che stiamo vivendo» dichiara Matilde Montanari. «È un pezzo che ho scritto in inglese perché mi riesce più facile esprimermi in lingua straniera. Come poi è già successo con “Picture of my Summer”, il mio primo inedito composto a soli dodici anni.»

In questo periodo difficile, tra guerra, pandemia e follia generale, l’urgenza di veicolare un messaggio positivo, in grado di trasmettere buoni sentimenti. Qualcosa che ci faccia sentire come in una spiaggia con tanti amici intorno e della buona musica. L’incontro fortuito di Matilde con i ragazzi dello Studio 85 di Rimini e da lì la scintilla compositiva. Paolo Campidelli ha curato la parte dell’arrangiamento, assieme a Lorenzo Vincenzi che ha contribuito con la linea di basso e qualche riff di chitarra. Leo Cavada è intervenuto nella creazione di melodia e topline, per poi lasciare la parte del mixaggio e del mastering a Luca Bandinelli. «Con queste fantastiche persone ho collaborato per far uscire il mio nuovo singolo.»

Biografia
Comincia tutto per caso, praticando fin da piccola danza classica a livello amatoriale. Da lì la magia del palco e dello spettacolo e, durante uno dei saggi, viene scelta per interpretare I sogni son desideri. Come la protagonista della fiaba disneyana, Matilde capisce che il sogno più grande è trasmettere al mondo la sua profonda passione per il canto. In CosaScuola Music Academy la giovanissima performer trova l’ambiente più idoneo a far germogliare il proprio talento. Soave e grintosa al tempo stesso. Quella di Matilde Montanari è una voce che incanta, non solo i giovani ma conquista i cuori di ogni età. Studentessa forlivese al liceo artistico e musicale “Antonio Canova”, è tra gli astri nascenti nel panorama della musica italiana. Il 29 agosto 2019 sale sul megapalco di Imaginaction poiché il suo inedito Picture of my Summer viene selezionato tra oltre milleseicento videoclip. Con il supporto di Cosascuola Music Academy, nella persona del direttore Luca Medri, lo stesso anno lancia il progetto “Big fun, no trip”. Diviene così di fatto ambasciatrice del divertimento senza sballo dove, al posto dell’alcol, si consumano zucchero filato e bevande analcoliche. L’intraprendente teenager decide di agire scrivendo anche un decalogo anti-sballo. Tra i vari punti, prevede incontri di sensibilizzazione nelle scuole, adeguamento dei prezzi di vendita degli analcolici e apertura anticipata delle discoteche. Grazie alla collaborazione col gruppo musicale Bodam Project, Big fun, no trip (Electronic Tentacles) diventa inoltre una sigla, disponibile su tutte le piattaforme digitali.

La parola d’ordine resta comunque divertimento, voglia di vita. Con quello slancio di indomabile entusiasmo che nel 2021 la porta alla pubblicazione de La fragilità del vento. Il featuring con Axel Rdp supera in pochissimo tempo i 100.000 streaming. In settembre vince il premio categoria junior al concorso Sanremo Newtalent in gara con i Ranaway, band di suoi coetanei. Dappoi si esibisce come ospite a Sanremo Rock sul palco dell’Ariston continuando a respirare l’atmosfera del Festival anche l’anno seguente. Diventa l’artista Matil Joplin (com’è stata soprannominata per la sua voce che ricorda quella di Janis), inviata di Radioimmaginaria. Dalla città dei Fiori all’Eurovision Song Contest 2022 il passo è breve. L’edizione torinese della kermesse musicale record di ascolti rappresenta un’altra importante esperienza, carica di emozioni ed impegni, che arricchisce il bagaglio di Matilde Montanari. Ancora una volta inviata speciale per Radioimmaginaria, all’Eurovision Village è impegnata in dirette radiofoniche con Rtl Zeta, dove canta Brividi di Mahmood e Blanco. È anche ospite su Rtl 102.5 nel programma W l’Italia, affiancando per due giorni consecutivi i conduttori Federica Gentile e Angelo Baiguini.

Mentre sogna di duettare con Elisa e di riuscire ad organizzare un festival dei giovani nella sua Forlì, consegue la vittoria a “The Best”. Il talent tivù a tappe, organizzato dal vocal coach e cantante Ruggero Ricci, le permette di partecipare al Mei 25 a Faenza. Nel frattempo coltiva una promettente carriera come influencer, lavora al suo blog e butta giù delle idee con i ragazzi di Studio 85 di Rimini. Grazie alla loro collaborazione pubblica il nuovo singolo “Feelin’ good”, l’entusiasmante mood style di Matil Joplin.

Segui Matilde Montanari su:
Fb: https://www.facebook.com/matilde.montanari.142

Ig: https://www.instagram.com/matildemontanari__/https://www.instagram.com/bigfunnotrip/
Yt: https://www.youtube.com/channel/UCUE5u9h8-PB7MugFwkFCx0Q

FONTE: Ufficio Stampa Gino Morabito.

Redazione Press Italia
Redazione Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...