Un Almancco della Scienza da festival

Il Festival della Scienza, giunto alla ventesima edizione, prende il via a Genova domani

Per celebrare questa ricorrenza, abbiamo dedicato il nuovo numero del nostro magazine, online su almanacco.cnr.it, agli eventi in cui l’Ente è coinvolto. Si spazia in diversi ambiti, dal digitale al fumetto, dalla metafora alla medicina, sempre tenendo presente il tema “Linguaggi”.

OK_Alert-Linguaggi-inDa domani 20 ottobre prende il via a Genova la ventesima edizione del Festival della Scienza, dedicato quest’anno al tema “linguaggi”. Tra i numerosissimi appuntamenti, molti sono organizzati da Istituti del Consiglio nazionale delle ricerche, anche in collaborazione con altre realtà scientifiche. Abbiamo dedicato il numero dell’Almanacco della Scienza on line da oggi su https://almanacco.cnr.it alla manifestazione, nel Focus sono illustrati dalle ricercatrici e dai ricercatori che li hanno curati gli eventi realizzati dall’Ente, che coinvolgono diversi ambiti: dal digitale al fumetto, dalla metafora alla medicina.
Francesca Messina, responsabile dell’Unità Comunicazione e coordinatrice del programma dell’Ente nel Festival, illustra il percorso espositivo “Le meraviglie della scienza”, alcuni dei laboratori interattivi, le cinque lectio magistralis, gli oltre venti incontri, organizzati in parte in presenza e in parte on line, e le mostre “Fusione nucleare: ci siamo!” dell’Istituto superconduttori, materiali innovativi e dispositivi, “Siamo tutti magnetici” e “Mondi sommersi”, curata dall’Istituto per lo studio degli impatti antropici e sostenibilità in ambiente marino  in collaborazione con l’artista Alessandro Lupi.
Roberto Natalini, direttore dell’Istituto per le applicazioni del calcolo ricorda la mostra antologica, i laboratori e gli incontri dedicati al fumetto e alla collana Comics&Science, che compie 10 anni. Sempre rivolto ai ragazzi con particolare attenzione è l’evento speciale “A caccia di microplastiche_Pagaiare per un mare pulito”, esempio pratico di citizen science, con Francesca Garaventa dell’Istituto per gli impatti antropici e la sostenibilità.
Il laboratorio “Leggere le rocce” è illustrato da Antonello Provenzale, direttore dell’Istituto di geoscienze e georisorse, da Ilaria Mazzini dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria e da Armida Torreggiani dell’Istituto per la sintesi organica e la foto reattività. Sabrina Presto e Massimo Viviani dell’Istituto di chimica della materia condensata e di tecnologia per l’energia ricordano la conferenza “Le scienziate, la ricerca e l’ambiente. la soluzione climatica non ha genere”. L’intervento di Alfonsina Pagano dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale è invece sull’esposizione “I linguaggi delle scienze del patrimonio: dal macro al micro”.

Di “Parole di lana, linguaggio e futuro dei tessuti” parla Claudia Vineis dell’Istituto di sistemi e tecnologie industriali intelligenti per il manifatturiero avanzato, mentre Cristina Marras dell’Istituto per il lessico intellettuale europeo e storia delle idee ricorda l’installazione “Parole di Scienza e filosofia”. Ilaria Schizzi dell’Istituto di scienze e tecnologie chimiche “Giulio Natta” parla poi del laboratorio “(Psico)Farmaci: questi sconosciuti, quando il ‘Bugiardino’ non basta”.

Nel Faccia a Faccia abbiamo incontrato la divulgatrice scientifica Barbara Gallavotti. Altra Ricerca parla di “Learning more”, festival dedicato alla formazione e all’apprendimento. Nelle Recensioni, dove vediamo, tra gli altri, i volumi “Ad alta voce” (Baldini Castoldi) e “Amore ai quattro venti” (I colori delle stelle).

Il magazine dell’Ufficio Stampa Cnr è sempre on line all’indirizzo https://almanacco.cnr.it/. Buona lettura.

FONTE: Ufficio Stampa CNR.

Redazione Press Italia
Redazione Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...