Cantina Toblino presenta Vent Riserva Trento DOC

Oltre 60 mesi di affinamento per la prima annata che vuole promuovere la viticoltura biologica e la biodiversità nella Valle dei Laghi

copertina-inDalla Valle dei Laghi nasce Vent Riserva 2015, il nuovo Trento Doc Extra Brut di Cantina Toblino. Lo spumante rappresenta la vera punta di diamante della linea Vènt: selezione enoica dedicata al territorio e alle caratteristiche del suo microclima, vuole trasmettere la sensazione delicata della brezza che soffia sui vigneti. Promotrice di una viticoltura responsabile, attenta all’ambiente e alle biodiversità locali, che parte dalla passione e dal lavoro dell’uomo in vigna e in cantina.
Il progetto enologico trova le sue radici nel 2014, con la realizzazione delle prime bottiglie di uno spumante che trascorre oltre 60 mesi sui lieviti. Una maturazione così importante permette un invecchiamento di più di 3 anni in cantina per apprezzare l’evoluzione di aromi e struttura del Trento Doc firmato dalla cooperativa trentina, vera custode della tradizione vitivinicola della Valle dei Laghi.
Da sole uve chardonnay selezionate con cura e raccolte a mano nella prima decade di settembre, la Riserva di Toblino è figlia di una vendemmia attenta, espressione dei migliori grappoli provenienti da vigneti posti a un’altitudine che va da un minimo di 250 metri a un massimo di 500 metri s.l.m, La fermentazione del vino base avviene per il 70-75% in acciaio e per la restante parte in tonneau di rovere francese al quarto e quinto passaggio.
Il perlage fine e persistente esalta l’intenso colore giallo paglierino dai riflessi dorati del Vent Riserva. Un bouquet di grande complessità e finezza, con sentori di cedro maturo, scorza d’arancia e mela che si fondono a ricordi fragranti di crosta di pane, accompagna un ingresso allettante al palato con note fruttate, speziate e ammandorlate. La freschezza e l’eleganza equilibrata della bollicina sono solo l’introduzione a una lunga persistenza gustativa.
Questo Trento Doc Extra Brut è ideale per un aperitivo speciale, dando il meglio con antipasti leggeri a base di crostacei, pesce di lago e pesce bianco. Si sposa anche a primi piatti, a secondi dai sapori delicati o a un gustoso tagliere di formaggi stagionati.
La Cantina Toblino, nasce nel cuore della viticoltura in Valle dei Laghi, nel 1960 per volere di un gruppo di appassionati viticoltori che intravidero vocazionalità vitivinicola di questa zona. Ad oggi, i soci-viticoltori sono oltre 600 con quasi 900 ettari vitati. L’attenzione prestata quotidianamente alla cura del vigneto è elevata, con un lavoro manuale che richiede passione, pazienza, grande dedizione e soprattutto formazione continua. 
Oltre un terzo dei vigneti dei soci sono convertiti al biologico. La molta attenzione prestata all’ambiente, alle persone e alla cura del vigneto produce uve di altissima qualità, base fondamentale per i vini. Da più di 20 anni, Cantina Toblino gestisce anche i 40 ettari della Mensa Vescovile, da anni coltivati secondo i principi della viticoltura biologica.

Isabella Ceccarelli
Isabella Ceccarelli

Isabella Ceccarelli, classe '75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l'arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall'ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura. Cell. +39 346 0632204