L’evento per il centenario di don Luigi Giussani a Catania

L'evento si svolgerà domani, venerdì 16 dicembre alle ore 19.30 presso il Centro congressi Sheraton di Catania

CS_2---15.12.2022---Locandina-Don-Giussani-inCATANIA – Domani, venerdì 16 dicembre 2022 alle ore 19.30, presso il Centro Congressi  Sheraton Catania, via Antonello da Messina 45 – Aci Castello (CT), si terrà un incontro in occasione del Centenario della nascita di don Luigi Giussani.

Parteciperanno l’arcivescovo di Catania, S.E. Mons. Luigi Renna, Davide Prosperi (Presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione), Guzmán Carriquiry (Vicepresidente emerito della Pontificia Commissione per l’America Latina). Modera Massimo Palumbo (Responsabile diocesano della Fraternità di Comunione e Liberazione, Catania).

Don Luigi Giussani (1922-2005), fondatore di Comunione e liberazione, è stato uno straordinario uomo di fede e uno dei più geniali educatori del Novecento. A lui si deve la riscoperta del Cristianesimo come un incontro concreto nella vita delle persone capace di rispondere alle più profonde domande dell’animo umano.

L’influsso dell’opera di don Giussani sulla realtà ecclesiale e sociale catanese è stato rilevante fin dal 1959, quando Gioventù studentesca (poi divenuta Comunione e liberazione) cominciò a muovere i primi passi in Sicilia. Migliaia di giovani siciliani, grazie anche a don Francesco Ventorino divenuto nel tempo uno dei più stretti collaboratori di Giussani, da allora sono stati educati alla fede e a un impegno serio con la vita secondo il carisma del sacerdote brianzolo. Da quella esperienza sono sorte opere sociali ancora adesso attivamente presenti in Sicilia (dal Banco Alimentare alla Fondazione Francesco Ventorino, dai Banchi di solidarietà ai numerosi Centri culturali e all’AVSI-Associazione Volontari per il Servizio internazionale).

S.E. Mons. Luigi Renna, Arcivescovo di Catania
È nato a Corato in provincia di Bari il 23 gennaio del 1966. Dopo il periodo di formazione, nel Seminario Vescovile di Andria e nel Pontificio Seminario Regionale Pugliese di Molfetta, è stato ordinato sacerdote il 7-9-1991 nella Chiesa Madre di Minervino Murge, suo paese d’origine. Ha conseguito la licenza in Teologia Morale il 7- 10-93 presso la Pontificia Università Gregoriana in Roma.

Dal 1993 al 1997 direttore della Scuola di formazione all’impegno socio-politico della diocesi di Andria. Dal 1999 Direttore della Biblioteca diocesana San Tommaso d’Aquino di Andria. Dal 2004 Direttore dell’Archivio Diocesano “san Luca ev.” della Diocesi di Andria.
Dal 1999 al 2009 è iniziatore e direttore del mensile diocesano “Insieme”. Dal 2005 dirige la Scuola di formazione per Operatori pastorali della Diocesi di Andria. Dal 6 luglio 2009 diviene Cappellano di S. Santità. Segretario della Commissione per l’Anno giubilare della sacra Spina 2015-2016.
Eletto alla sede vescovile di Cerignola – Ascoli Satriano il 1° ottobre 2015, è ordinato vescovo il 2 gennaio 2016. È stato Segretario della Conferenza Episcopale Pugliese e, dall’8 maggio 2018 al 26 gennaio 2019 amministratore apostolico di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo.
Dal 27 maggio 2021 è Presidente della Commissione per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace della Conferenza Episcopale Italiana.
Professore incaricato di Teologia Morale (teologia morale sociale; teologia della vita fisica; del matrimonio; bioetica) presso la Facoltà Teologica Pugliese-Istituto Teologico “Regina Apuliae” di Molfetta dall’anno accademico 1999-2000. Ha diretto dall’anno accademico 2006-2007 al 2008-2009, il progetto del Dipartimento di teologia pratica della facoltà Teologica Pugliese su “Neuroscienze e comportamento umano”.
Ha diretto la Rivista di Scienze Religiose dell’Istituto Teologico “Regina Apuliae” di Molfetta dal 2008 al 2010. È stato docente stabile di teologia morale dall’anno accademico 2012-2013.
L’8 gennaio 2022 papa Francesco lo ha nominato arcivescovo metropolita di Catania, dove ha preso possesso canonico dell’arcidiocesi il successivo 19 febbraio.

Guzmàn Miguel Carriquiry Lecour
È stato il primo laico ad essere nominato “Capo del Dipartimento”, da S.S. Paolo VI, e anche il primo laico nominato “sottosegretario” in un dicastero della Santa Sede, da S.S. Giovanni Paolo II.

Nel maggio 2011, è stato designato da S.S. Benedetto XVI Segretario della Pontificia Commissione per l’America Latina (ed è anche il primo laico ad occupare questo livello di responsabilità nella Santa Sede). Ha fatto parte del seguito ufficiale di Papa Francesco in molti dei suoi viaggi apostolici in America Latina. Ha partecipato come esperto, attraverso diverse nomine pontificie, in 5 Assemblee Generali del Sinodo Mondiale dei Vescovi (sull’evangelizzazione nel mondo contemporaneo, sulla famiglia, sui laici, sulla Chiesa in America, sulla nuova evangelizzazione).
È stato membro delle delegazioni della Santa Sede in numerose Conferenze mondiali delle Nazioni Unite. Ha collaborato alla preparazione di vari viaggi pontifici in America Latina. Ha avuto importanti responsabilità organizzative per le successive Giornate Mondiali della Gioventù con il Papa, partecipando a tutte, dalla prima di Roma (1985) a quella di Rio de Janeiro (2013). Ha avuto un’importante responsabilità nei compiti di accoglienza, discernimento e riconoscimento, dal Pontificio Consiglio per i Laici, dalle più diverse associazioni, movimenti e comunità ecclesiali, e negli incontri e congressi mondiali celebrati con queste realtà a Roma. Ha partecipato come esperto alle Conferenze generali III, IV e V dell’Episcopato latinoamericano (Puebla, 1979, Santo Domingo, 1992, Aparecida, 2007). Ha insegnato in corsi e seminari in varie Università Pontificie e Statali. L’Università di Santo Tommaso d’Aquino e la Pontificia Università Cattolica Argentina gli hanno conferito i “Dottorati Honoris Causa” e l’Università cattolica dell’Uruguay la “Medaglia dei Grandi Onori”. Sono numerose le sue pubblicazioni su questioni culturali, ecclesiali e internazionali, nonché sulle più diverse questioni latinoamericane.
A Catania ha partecipato a due edizioni del Meeting del Mediterraneo, rilevanti eventi di incontro e dialogo fra culture e religioni del bacino mediterraneo, realizzati a Catania negli anni ’80 del secolo scorso.

Davide Prosperi
Nasce a Milano nel 1972. Dal 27 novembre 2021 è presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, dopo esserne stato Vicepresidente dal 2011.

Laureato in Chimica, consegue il Dottorato di ricerca in Scienze Chimiche nel 2001. Tra il 2003 e il 2008 è ricercatore presso l’Istituto di Scienze e Tecnologie Molecolari del CNR. Nel 2008 si trasferisce presso il Dipartimento di Biotecnologie e Bioscienze dell’Università di Milano Bicocca, dove oggi ricopre il ruolo di Professore Ordinario in Biochimica e dirige il Centro di Nanomedicina della stessa università.
È sposato e padre di quattro figli.

FONTE: Ufficio Stampa Monica Adorno.

Redazione Press Italia
Redazione Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...