Lo sport più amato: il calcio

Ma qual è la sua origine?

children-1822688_1280-in
Foto di Sasin Tipchai da Pixabay

Il calcio è di sicuro lo sport più amato al mondo e lo certificano 265 milioni di persone che in qualunque modo lo praticano o lo seguono. La sua popolarità proviene dalla sua accessibilità: si può praticare per strada, nei cortili, sui prati, a scuola. Le scuole britanniche inventano la versione che oggi conosciamo meglio nel XIX secolo, ma le sue origini partono dalla Cina, dove si calciava la palla nelle reti già nel III secolo A.C. si chiamava tsu’ chu o cuju letteralmente “palla spinta con il piede”, nel quale si doveva calciare una palla riempita con piume e capelli femminili, tra due canne di bambù, 30–40 cm di larghezza. Circa 500 anni dopo, in Giappone si giocava il kemari, nel quale, i giocatori, disposti in cerchio, evitano che la palla tocchi a terra e si pratica ancora. Tuttavia La maggior parte degli sport con le palle e che tuttora consociamo, è nato nelle Americhe ed anche “Il concetto di sport di squadra trova le proprie origini in Mesoamerica”, afferma Mary Miller, docente di storia dell’arte all’Università di Yale. Per quanto altre culture, come i nativi americani e gli indigeni australiani abbiano praticato giochi con la palla e basi rinascimentali del calcio moderno sono state individuate in Italia, la versione moderna del calcio è nata nelle scuole britanniche, che nel XIX secolo definirono e ufficializzarono un gioco che già da secoli veniva praticato in forma amichevole e in numerose varianti. Con l’avanzare del progresso nei trasporti, aumentò il movimento delle masse e la velocità di spostamento consentendo maggiore tempo libero e possibilità di recarsi a guardare le partite che nel frattempo i vari istituti britannici si organizzarono per codificarne le regole e uniformarle. Intorno al 1840 le scuole iniziarono ad organizzare tornei grazie alle regole condivise. Il 24 ottobre 1857 venne fondata la prima società di calcio, lo Sheffield Football Club. Il 26 dicembre 1860 lo Sheffield disputò la prima partita della storia contro l’Hallam. Nel 1885 i giocatori amatoriali accettarono l’ingresso nel calcio dei professionisti che comportò un salto di popolarità inaspettato e già nel 1904 il gioco del calcio era di portata internazionale e sempre in questo anno nasceva la FIFA e da quel momento divenne inarrestabile: 1908 debutto ai Giochi Olimpici; 1930 Prima Coppa del Mondo FIFA.

FONTE: https://www.nationalgeographic.it/storia-e-civilta/2022/11/il-calcio-e-lo-sport-piu-popolare-al-mondo-

Michela Biccheri
Michela Biccheri

Nata a Gubbio nel marzo 1975 consegue il diploma tecnico di “Perito aziendale e corrispondente in lingue estere” presso l’ITIS. Laureata in Scienze Politiche -Politico internazionale- discutendo la tesi “I tredici giorni della Crisi di Cuba” relatore prof. Fulvio D’Amoja, si avvicina al giornalismo scrivendo per “La Fonte” e collaborando con la redazione de “L’Eugubino”, collaborazione che dura da 13 anni. Ha lavorato in uno studio medico fino alle maternità. Dal 2016 lavora presso l’Associazione Maggio Eugubino per la quale gestisce le attività di segreteria, di comunicazione e gestione del personale. Si interessa di politica, di giornalismo, di lettura e del bene della città in cui vive e in cui vive la sua famiglia e gli amici e per la quale partecipa attivamente al volontariato cittadino che mira alla valorizzazione e salvaguardia della storia e delle memorie, avendo forti sentimenti per le tradizioni e al contempo intrattiene rapporti con l’estero e con il resto dell’Italia anche nel quadro dell’attività turistica.