Skip to content

Salto ostacoli

All'Ippopark di Golfo Aranci il Gran Premio Agris-Fise Sardegna è del binomio campione regionale, Gianleonardo Murruzzu su Taissa Sarda.

Il-podio-del-Gran-Premio-Agris-Fise-in
Il podio del Gran Premio Agris Fise

GOLFO ARANCI (SS) – Quasi una replica perfetta del podio dei campionati sardi. All’Ippopark di Golfo Aranci è Gianleonardo Murruzzu a imporsi in sella alla fidata Taissa Sarda nel Gran Premio Agris-Fise Sardegna a due manches C140 per cavalli di 7 anni e oltre. Il binomio che due settimane fa si è laureato campione sardo ha fatto un altro doppio netto sul non semplice percorso disegnato da Paola Zoccheddu.

Nessun altro binomio è riuscito a fare altrettanto, ma alle spalle dell’oristanese Murruzzu ha confermato di essere in gran forma il sassarese Luigi Angius, su Rarità, con un solo ostacolo abbattuto, nel barrage. Terzo posto, come ai campionati sardi, per Giovanni Onnis, ma su Venerella anziché su Tiberio.

Luigi Angius si è rifatto nella C130 mista per cavalli di 6 anni, vincendo con Brunella de Marchesana, davanti ad Alessandro Lutzu su Bluethief, con Antonio Murruzzu ad occupare terzo e quarto posto in sella rispettivamente a Bo Bo e Bello.

Gli altri risultati – Nella C135 a tempo successo di Gabriele Visca su Courdney. Nella C130 a fasi consecutive vittoria di Nicola Pilleri su Nagosay Van’t Hey Meerken. Nella C135 a fasi consecutive stessa accoppiata del Gran Premio, con Murruzzu a prevalere su Angius per una manciata di centesimi.

Si è chiuso così l’intenso trittico nell’impianto gestito da Piera Monti e Angelo Pala che nel giro di un mese ha ospitato tre fine settimana con le gare di salto ostacoli: a Tappa Masaf, i Campionati regionali e appunto la 3° Tappa del Trofeo dei Nuraghi Agris.

FONTE: Giampiero Marras.

© 2006 - 2024 Pressitalia.net by StudioEMPI