Skip to content

Teatro delle Donne: una settimana di spettacoli contro la violenza sulle donne

maxresdefault-copFIRENZE – Quattro spettacoli, cinque appuntamenti da lunedì 20 a lunedì 27 novembre – di cui 4 a ingresso libero – per ribadire e gridare quello che il Teatro delle Donne sostiene da anni, tutto l’anno: la violenza sulle donne è un abominio ripugnante e intollerabile.
In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 2023, il Teatro delle Donne di Firenze conferma il proprio impegno, grazie al progetto “Le sfide d’autunno del teatro delle donne” sostenuto dalla Fondazione CR Firenze.

Inaugurazione lunedì 20 novembre allo spazio giovani Sonoria (ore 21 – ingresso libero – via Chiusi, 3 – Firenze) con “La donna fatta a pezzi”, spettacolo scritto e diretto da Filippo Renda per l’attore Antonio Fazzini che narra una vicenda realmente accaduta e magnificamente raccontata dalla scrittrice e poetessa Assia Djebar.
Giovedì 23 novembre, sempre a ingresso libero, alla Bibliotecanova di Firenze (ore 21 – via Chiusi, 4), Claudia Della Seta e Sofia Diaz proporranno letture da “La casa degli spiriti” di Isabel Allende: saga familiare in cui si rispecchiano la storia e il destino di tutto un popolo, quello cileno, nei racconti delle donne di una importante e stravagante famiglia.

Angela Antonini, Claudia Della Seta, Sofia Diaz, Monica Bauco, Silvia Guidi, Amerigo Fontani sono i protagonisti dello spettacolo corale “Contro la violenza sulle donne” in scena venerdì 24 novembre al Teatro Goldoni di Firenze (ore 20,30 – biglietti da 5 a 15 euro): attrici e attori da sempre vicini al Teatro delle Donne, che porteranno sul palco testi di Isabel Allende, Dacia Maraini, Silvia Calamai, Susanna Tamaro, Eduardo Galeano, Stefano Massini. Al termine dello spettacolo, brindisi con gli artisti.

Donne da ricordare per il loro talento, per il coraggio con cui si sono addossate il peso di una causa, per la fierezza delle loro risposte al potere. Donne che lo scrittore Eduardo Galeano ha immortalato nel suo ultimo libro “Mujeres” e che rivivranno nelle letture di Angela Antonini, sabato 25 novembre alla sala consiliare del Quartiere 4, a Villa Vogel, (ore 21 – via delle Torri, 23 – ingresso libero) e, in replica, lunedì 27 novembre alle ore 17 alla Bibliotecanova di via Chiusi.

Il teatro è un mezzo potente, la sua funzione civile è importante, come atto di denuncia e mezzo d’informazione. Il teatro invita a riflettere su argomenti difficili attraverso l’emozione, pone delle domande, invita a dubitare. Il Teatro delle Donne da trent’anni propone un teatro che è specchio della società in cui viviamo, una drammaturgia che rappresenta la contemporaneità.
“La grande diffusione della violenza di genere e la sua persistenza – spiega Cristina Ghelli, presidente del Teatro delle Donne – ci hanno convinto della necessità d’impegnarsi per modificare qualcosa nella cultura di questo Paese, in particolare nella educazione sentimentale degli individui, soprattutto di sesso maschile, che devono imparare ad accettare e governare le proprie emozioni. Lavoreremo molto su questo argomento nel corso del 2024. Nell’occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne vogliamo ribadire il nostro impegno, mentre sta arrivando a conclusione il nostro trentesimo anno di attività”.

Nell’ambito di AvampostiTeatro Festival. Prenotazioni e prevendite sul sito ufficiale www.teatrodelledonne.com (tel. 055.2776393 – teatro.donne@libero.it), prevendite online anche su www.ticketone.it. Per lo spettacolo in programma al Teatro Goldoni sono previste riduzioni per over 60, under 25, soci Coop, Arci, Uisp, ATC, residenti nei Quartieri 4 e 1 e iscritti ai corsi di formazione del Teatro delle Donne.

AVAMPOSTI TEATROFESTIVAL – “Streghe” è il tema di Avamposti TeatroFestival 023 organizzato dal Teatro delle Donne. In programma fino a dicembre 2023, Avamposti si conferma vetrina della nuova drammaturgia e del teatro contemporaneo, con spazio a giovani autrici/autori. 14 gli spettacoli in scena a Firenze, Scandicci e Sesto Fiorentino, tra cui le prime assolute di “Lo straordinario dell’ordinario”, “Witch is”, “Conversations After Sex” e “Arlecchino servitore del prodotto interno lordo”. Programma completo, sul sito ufficiale www.teatrodelledonne.com.

AvampostiTeatro Festival 2023 è organizzato con il contributo di Fondazione CR Firenze e con il sostegno di Maggio Musicale Fiorentino, Comune di Firenze-Estate Fiorentina, Ministero della Cultura, Regione Toscana, Toscana Energia, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Scandicci, Unicoop Firenze. In collaborazione con Intercity Festival, Quartieri 1 e 4.

Lunedì 20 novembre 2023 – ore 21 – ingresso gratuito
Sonoria – Spazio Giovani e Musica – via Chiusi, 3 – Firenze
LA DONNA FATTA A PEZZI
Dal racconto di Assia Djebar nella raccolta “Nel cuore della notte algerina”
Testo e regia Filippo Renda
Con ANTONIO FAZZINI
Il racconto La donna fatta a pezzi fa parte della raccolta “Nel cuore della notte algerina” di Assia Djebar, pubblicata in Italia nel 1998.
La narrazione prende spunto dalla omonima novella delle Mille e una notte in cui Shahrazad, la mitica sultana, racconta la storia di una giovane donna senza nome che sarà uccisa dal marito ebbro di una gelosia innescata da un equivoco. Ma, nel più perfetto stile del fondamentale testo della letteratura araba, l’oggetto della narrazione diviene a sua volta voce narrante, in un susseguirsi di scatole cinesi, un dipanarsi articolato e avvincente di racconto nel racconto.

Giovedì 23 novembre 2023 – ore 21 – ingresso gratuito
Bibliotecanova – via Chiusi, 4 – Firenze
Il Teatro delle Donne
LA CASA DEGLI SPIRITI
Di Isabel Allende
Lettura a cura di CLAUDIA DELLA SETA e SOFIA DIAZ

Venerdì 24 novembre – 20,30 – Biglietti da 5 a 15 euro
Teatro Goldoni – via Santa Maria, 15 – Firenze
Il Teatro delle Donne
Iniziativa per la giornata internazionale
CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
Con ANGELA ANTONINI, CLAUDIA DELLLA SETA, SOFIA DIAZ, MONICA BAUCO, SILVIA GUIDI, AMERIGO FONTANI
Testi di: ISABEL ALLENDE, DACIA MARAINI, SILVIA CALAMAI, SUSANNA TAMARO, EDUARDO GALEANO, STEFANO MASSINI
Uno spettacolo corale a cui partecipano alcune delle attrici che negli anni hanno collaborato con il Teatro delle Donne, per ricordare al nostro pubblico l’impegno sul tema della violenza contro le donne che mai come oggi è importante. Gli omicidi in Italia sono molto diminuiti, ma non i femminicidi, che sono invece in aumento. C’è un problema culturale e di educazione sentimentale che è un’emergenza da affrontare con decisione nel nostro paese se non vogliamo continuare a vedere ogni giorno sulla stampa allungarsi l’elenco delle donne morte per mano di uomini quasi sempre conosciuti, ex mariti, ex fidanzati, padri ed anche figli.
Il teatro è un mezzo potente, la sua funzione civile importante, come atto di denuncia e mezzo d’informazione. Il teatro invita a riflettere su argomenti difficili attraverso l’emozione, pone delle domande, invita a dubitare. Il Teatro delle Donne da trent’anni propone un teatro che è specchio della società in cui viviamo, una drammaturgia che rappresenta la contemporaneità.
La violenza sulle donne è un tema a cui da sempre dedichiamo grandissima attenzione attraverso progetti, convegni, appuntamenti specifici, fino ad averne fatto quasi il filo conduttore delle ultime stagioni del Teatro Goldoni di Firenze in cui abbiamo residenza.
La grande diffusione della violenza di genere e la sua persistenza ci hanno convinto della necessità d’impegnarsi per modificare qualcosa nella cultura di questo Paese, in particolare nella educazione sentimentale degli individui, soprattutto di sesso maschile, che devono imparare ad accettare e governare le proprie emozioni. Lavoreremo molto su questo argomento nel corso del 2024. Nell’occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne vogliamo ribadire il nostro impegno, mentre sta arrivando a conclusione il nostro trentesimo anno di attività, anniversario da festeggiare.
Al termine dello spettacolo brindisi in Caffetteria

Sabato 25 novembre 2023 ore 21– ingresso gratuito
Villa Vogel – Sala Consiliare del Quartiere 4 – via delle Torri, 23 – Firenze
Lunedì 27 novembre 2023 – ore 17 – ingresso gratuito
Bibliotecanova – via Chiusi, 4 – Firenze
Il Teatro delle Donne
MUJERES
Di Eduardo Galeano
Lettura a cura di ANGELA ANTONINI
In questa galleria di ritratti, fugaci e intensi, compaiono centocinquanta figure femminili, donne da ricordare per il coraggio con cui si sono addossate il peso di una causa, per la fierezza delle loro risposte al potere, per il loro talento quasi sempre negato: Marylin Monroe, Frida Kahlo, Emily Dickinson, Marie Curie, Rosa Luxemburg, Alfonsina Storni, Rigoberta Menchú, Christine De Paysan, ma anche guerrigliere, streghe e sante il cui nome è stato a lungo dimenticato.
Ricostruisce le loro battaglie con la maestria di un cantastorie, di un artigiano del linguaggio, componendo un affresco di storie che attraversano epoche e paesi, celebrando la bellezza di esseri umani che hanno infranto le regole, superato la segregazione, violato le frontiere per difendere una dignità sempre precaria.

Scenari contemporanei
AVAMPOSTITeatroFestival
EXTENDED EDITION

Dal 6 settembre al 22 dicembre 2023
Al Teatro Goldoni di Firenze
E in altri spazi di Sesto Fiorentino e Scandicci

Con il contributo di
Fondazione CR Firenze

Con il sostegno di
Maggio Musicale Fiorentino, Comune di Firenze-Estate Fiorentina, Ministero della Cultura, Regione Toscana, Toscana Energia, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Scandicci, Unicoop Firenze. In collaborazione con Intercity Festival, Quartieri 1 e 4.

Biglietti
Da 5 a 15 euro (riduzioni per over 60, under 25, soci Coop, Arci, Uisp, ATC, residenti nei Quartieri 4 e 1 e iscritti ai corsi di formazione del Teatro delle Donne)

Info, prenotazioni e prevendite
Sul sito ufficiale www.teatrodelledonne.com
Tel. 055.2776393 – teatro.donne@libero.it

IL TEATRO DELLE DONNE – Centro Nazionale di Drammaturgia
Sede legale: via A. Canova, 100/2 – 50142 Firenze
Uffici: via Baccio da Montelupo, 101 – 50142 Firenze – tel. e fax 055.2776393
teatro.donne@libero.it – www.teatrodelledonne.com

FONTE: Ufficio Stampa Marco Mannucci.

© 2006 - 2024 Pressitalia.net by StudioEMME