Skip to content

Il Piccolo Principe di Shangri-La: il nuovo film d’animazione di Alessandro Rak e Mad Entertainment

Un’avventura fantastica tra Oriente e Occidente, ispirata alle vite di Alexandra David-Neel e del Dalai Lama.

inMad Entertainment e Alessandro Rak ancora insieme su un nuovo film d’animazione, Il Piccolo Principe di Shangri-La, il cui progetto viene presentato oggi, 6 marzo, al Cartoon Movie di Bordeaux – l’evento di coproduzione e pitching per lungometraggi d’animazione europei.

Dieci anni dopo il film “L’arte della felicità” vincitore dell’EFA European Film Award e dopo “Gatta Cenerentola”, Mad Entertainment, la factory napoletana di Luciano Stella, Maria Carolina Terzi, Carlo Stella e Lorenza Stella, punto di riferimento per l’animazione in Italia, è nuovamente accanto ad Alessandro Rak per la realizzazione di un film d’animazione ispirato alle vite straordinarie dell’esploratrice Alexandra David-Neel e Tenzin Gyatso, quattordicesimo Dalai Lama. «Un viaggio bambino alla ricerca di una spiritualità perduta o nuova, per salvare il mondo adulto dall’alienazione». Alessandro Rak

Sinossi
Esiste un Regno dello Spirito chiamato Shangri-La. Questa terra è sotto l’assedio delle forze di un Oscuro Signore che vuole insidiarne il Trono. Ora che il Kundun, l’anima luminosa che illumina il cammino dell’umanità, è morto, la fine del Regno dello Spirito sembra ineluttabile. Cosa possono fare due bambini ed un anziano monaco per salvare l’antica anima del mondo? Unire le forze e mettersi sulle tracce di un Piccolo Principe che riporti la luce perduta.

Alessandro Rak
Fumettista, animatore e regista italiano, diplomato al CSC di Roma. Ha pubblicato fumetti e libri illustrati e ha diretto cortometraggi e videoclip musicali. Nel 2014 ha diretto il suo primo lungometraggio animato “L’arte della felicità”, prodotto da Mad Entertainment in collaborazione con Rai Cinema e distribuito da Luce Cinecittà, presentato come Evento Speciale alla Mostra del Cinema di Venezia. Dopo numerosi premi in vari festival internazionali, il film ha ottenuto il prestigioso Best European Animated Film agli European Film Awards. “Gatta Cenerentola” (2017), suo secondo lungometraggio, sempre prodotto da Mad, ha ottenuto due David di Donatello per il miglior Produttore e per i Migliori effetti visivi. Nel 2021 ha presentato al Festival di Locarno il suo terzo lungometraggio “Yaya e Lennie – The Walking Liberty”, selezionato poi in concorso al Festival Annecy. Nel 2022 ha realizzato la sigla animata della docu-serie “L’Arte della Felicità” diretta da Marco Mario De Notaris e nel 2023 dirige con Dario Sansone gli insert in animazione per il documentario “4 Giorni per la Libertà” diretto da Massimo Ferrari.

Mad Entertainment
Mad Entertainment (Movie Animation and Documentary) è l’officina creativa e produttiva fondata a Napoli e animata da Luciano Stella, Maria Carolina Terzi, Carlo Stella e Lorenza Stella. Mad ha sede nel cuore della città, negli storici appartamenti dove Vittorio De Sica girò “L’oro di Napoli” e “Matrimonio all’italiana”, e oggi è una società per azioni che conta 40/50 animatori. Punto di riferimento imprescindibile per l’animazione in Italia, è aperta anche alla produzione cinematografica di fiction e di documentari. Ha al suo attivo diversi premi, tra cui il premio EFA per “L’arte della felicità” di Alessandro Rak, due David di Donatello per “Gatta Cenerentola” di Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone, quattro Nastri d’Argento per “Nostalgia” di Mario Martone e il David di Donatello a Francesco Di Leva. Ora, insieme alla realizzazione di “Nottefonda”, Mad è impegnata sul fronte dell’animazione anche con la realizzazione di “I’m still alive – Sono ancora vivo” di Roberto Saviano – primo lungometraggio diretto dallo scrittore, tratto dall’omonima graphic novel, mentre è nelle sale il secondo film diretto da Marco D’Amore, “Caracas”, coprodotto con Picomedia e Vision.

image

FONTE: PUNTOeVIRGOLA.

© 2006 - 2024 Pressitalia.net by StudioEMME