Skip to content

AK-Salute

Berrettini (Siaf): ‘7 mln italiani con problemi udito, 1 su 3 è over 65’

(Adnkronos) – “In Italia 7 milioni di persone, in pratica più del 10% dell’intera popolazione, hanno problemi di udito. L’incidenza dell’ipoacusia aumenta con l’avanzare dell’età: uno su 3 ha più di 65 anni. Ma si stima che siano molti di più perché in troppi non arrivano ad una diagnosi. Tuttavia, intervenendo presto si possono ottenere buoni risultati protesici. Purtroppo in questo l’Italia è fanalino di coda tra i Paesi europei, perché c’è ancora poca fiducia nel trattamento protesico. Tra chi è affetto da ipoacusia è ancora difficile accettare la protesi, perché mettere la protesi significa ammettere di soffrire di sordità. In molti non sono ancora disposti a fare i conti con questa disabilità”. Così all’Adnkronos Salute Stefano Berrettini, presidente della Società italiana di audiologia e foniatria (Siaf) e direttore Uo otorinolaringoiatria audiologia e foniatria dell’azienda ospedaliera universitaria di Pisa, a margine del 108° Congresso nazionale della Società italiana di otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale, in corso a Roma fino a sabato 28 maggio.

LEGGI

Ematologo Vianelli, ‘con nuovi farmaci vita migliore per pazienti Itp’

(Adnkronos) – “La trombocitopenia immune è un disordine del sistema immunitario responsabile del calo del numero delle piastrine nel sangue di chi ne soffre. La Itp espone i pazienti ad un maggior rischio emorragico e comporta serie difficoltà nella vita dei tutti i giorni. Per le persone con Itp è infatti molto facile sviluppare emorragie spontanee, epistassi, petecchie e lividi. Nei casi più gravi le emorragie interessano distretti importantissimi dell’organismo, come il cervello e l’apparato digerente, con necessità di ricovero ospedaliero. Fortunatamente, però, si tratta di episodi rari”. Lo ha detto Nicola Vianelli, ematologo presso l’Istituto di Ematologia ‘Seragnoli’ del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna e presidente del Comitato scientifico di Aipit Aps Onlus, in occasione della presentazione dell’iniziativa ‘Itp – In viaggio con Werhof’, che si pone l’obiettivo di sensibilizzare sempre più persone riguardo la trombocitopenia immune e di far assaporare alle persone affette da Itp un ritrovato senso di libertà.

LEGGI

Otorino Danesi: ‘Serviranno 5 anni per recuperare casi non diagnosticati’

(Adnkronos) – “Dopo due anni, segnati dalla pandemia, una delle sfide future dell’otorinolaringoiatria è recuperare il tempo perduto e con esso i pazienti rimasti indietro dal punto di vista della diagnosi, della terapia e dell’attività di screening. A causa dell’emergenza sanitaria hanno subito uno stop moltissimi pazienti, ma quelli che ci preoccupano di più sono i malati oncologici. Dalle nostre stime, ci vorranno dai 4 ai 5 anni per recuperare il ‘gap’ di casi non diagnosticati, di casi non controllati, di casi non curati”. Così all’Adnkronos Salute Giovanni Danesi, direttore Dipartimento neuroscienze e direttore unità operativa di otorino e microchirurgia della base cranica all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, a margine del 108° congresso nazionale della Società italiana di otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale (SIOeChCF) in corso a Roma fino a sabato 28 maggio.

LEGGI

Annibale (Sige): “Cancro al colon in aumento tra i giovani, anticipare screening”

(Adnkronos) – “Negli ultimi anni per il cancro del colon retto c’è stato un aumento significativo dell’incidenza tra i più giovani, tanto è vero che si è ridotta l’età dello screening, passando dai 50 ai 45 anni”, spiega Bruno Annibale, presidente della Società italiana di gastroenterologia ed endoscopia digestiva (Sige), in occasione della Giornata mondiale della salute digestiva che, promossa dall’Organizzazione mondiale di gastroenterologia, si celebra il 29 maggio. L’edizione di quest’anno è dedicata in particolare alla prevenzione del tumore del colon retto attraverso la diffusione di buone pratiche relative allo stile di vita e alla nutrizione.

LEGGI

Al via Settimana nazionale sclerosi multipla, lunedì monumenti in rosso

(Adnkronos) – Al via la Settimana nazionale della sclerosi multipla. Parte con il Congresso scientifico di Fism (Fondazione italiana sclerosi multipla) e l’attribuzione del premio Rita Levi Montalcini insieme al premio per il miglior poster, la roadmap di appuntamenti promossi da Aism (Associazione italiana sclerosi multipla) per fare informazione e sensibilizzazione sulla sclerosi multipla, una delle malattie più gravi del sistema nervoso centrale.

LEGGI

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545