Il Trieste Science+Fiction Festival prosegue tra anteprime mondiali e nazionali

In programma l’atteso musical “Annette” con Adam Driver e Marion Cotillard, il post apocalittico in lingua friulana “Salvadis” e il profetico “The Pink Cloud” che ha previsto la pandemia e il lockdown

Trieste-Science+Fiction-2021-inTRIESTE – Trieste Science+Fiction Festival, in programma fino al 3 novembre dal vivo nel capoluogo giuliano e online sulla piattaforma SciFiClub di MYmovies prosegue anche nella giornata di sabato 30 ottobre tra anteprime mondiali e nazionali. A partire dalle dalle 10 alle 13.30 al Café Rossetti si svolgerà un viaggio interstellare in 4 stazioni (spaziali) attraverso gli eoni del tempo alla scoperta dell’universo dei FantAutori triestini e della produzione letteraria locale di genere. Si comincia alle 10.00 con“La Trieste del futuro un poco tanto americana”, presentazione del libro “C’era una volta… Triestewood” di Andrea Martinis (editore Bora.La). Alle ore 10.45 sarà la volta di “Storie di natura fantastica e dintorni”, presentazione del libro “Antologia dell’invisibile e altre meraviglie” di Massimo Pandolfi, a cura di Silvia Milani (In.edit Edizioni). Alle 11.30 al via “Fantascienza di confine” – Presentazione del libro “FantaTrieste” di Aa.vv a cura di Roberto Furlani (editore Kipple Officina Libraria), con moderatore lo scrittore di fantascienza, spionaggio e fantasy Fabio Novel, collaboratore del Delos Network. Alle 12.15 ultimo appuntamento con “La fantascienza lisergica” – Presentazione del libro “Dune. Tra le sabbie del mito” di Filippo Rossi (editore NPE). Da non perdere, inoltre, il nuovo appuntamento con Mondofuturo, un ciclo di incontri online per riflettere sul cortocircuito tra scienza e fantascienza attraverso una serie di novità editoriali: il talk, condotto dal giornalista scientifico Fabio Pagan, si terrà sabato 30 ottobre alle 12.00 sul canale YouTube del Trieste Science+Fiction Festival e vedrà protagonista il biologo e giornalista Marco Ferrari, che presenterà il suo ultimo libro “Come costruire un alieno” (Codice Edizioni).

Sempre sabato 30 ottobre alle ore 14.30 al Cinema Ariston al via il primo appuntamento dedicato ai cortometraggi made in Italy di Spazio Corto. Alle 15.00 tutti al Politeama Rossetti per “Spiritwalker” di Yoon Jae-keun, un sci-fi d’azione divertente e mozzafiato, che si interroga sulla questione filosofica “Che cos’è l’io?”. Alle 16.00 si torna all’Ariston per l’anteprima mondiale del mediometraggio in lingua friulana “Salvadis”, diretto e prodotto dal fumettista Romeo Toffanetti e disponibile anche in streaming sulla piattaforma SciFiClub su MYmovies: un film che racconta un mondo funestato da un’epidemia, in cui un remoto paese racchiuso fra le montagne sembra essere l’ultimo baluardo dell’umanità. Alle 17.00 sempre all’Ariston verrà proiettato “La Terra dei figli” di Claudio Cupellini, tratto dalla graphic novel di Gipi: il viaggio coraggioso di un ragazzo attraverso un’Italia post-apocalittica.

Alle 17.30 al Rossetti e disponibile anche in streaming sulla piattaforma SciFiClub l’anteprima italiana di “The Pink Cloud”, che segna l’esordio cinematografico della regista brasiliana Iuli Gerbase: uno sguardo acuto e riflessivo per analizzare l’impatto di una misteriosa invasione pandemica sulla vita quotidiana e sulle emozioni delle persone. Il risultato è un film profeticamente rivelatorio, che indaga le conseguenze emotive e psicologiche del lockdown.

Alle 19.30 all’Ariston in programma Swiss Fantastic Shorts, i corti di fantascienza elvetica, mentre alle 20.00 al Rossetti si terrà la proiezione fuori concorso di “Annette” il nuovo film del visionario regista francese Leos Carax, con protagonisti Marion Cotillard e Adam Driver, sugli schermi del TS+FF prima della distribuzione nelle sale italiane. Su musiche e sceneggiatura originali degli Sparks, un musical che è valso a Carax il premio per la Miglior Regia al festival di Cannes.

Alle 22.00 al Cinema Ariston sarà la volta di “Inferno rosso. Joe D’Amato sulla via dell’eccesso” di Manlio Gomarasca e Massimiliano Zanin, documentario sulla figura di Aristide Massaccesi, in arte Joe D’Amato, artigiano della settima arte e maestro del cinema di genere. Alle 22.30 la giornata di sabato 30 ottobre si conclude al Politeama Rossetti con il sudafricano “Gaia” di Jaco Bouwer, disponibile anche in streaming sulla piattaforma SciFiClub: un horror ecologico che racconta il dramma della sopravvivenza. Durante una missione di sorveglianza in una foresta primordiale, Gabi, una guardia forestale, incontra due survivalisti che vivono come in un mondo post-apocalittico. Il ragazzo e il filosofico padre sembrano seguire una loro religione e avere una relazione misteriosa con la natura.

Per il Fantastic Film Forum, alle 10.30 è previsto l’incontro e case study “Un crocevia per l’Europa Centrale: IDM Südtirol Alto Adige Film Fund & Commission e Albolina Film”. Grazie alla posizione geografica e al bilinguismo, l’Alto Adige costituisce un crocevia naturale per i mercati cinematografici di lingua tedesca. IDM Film Fund & Commission – una delle più attive Film Commission italiane, dotata di un fondo annuale di 5 milioni di euro – fin dalla sua fondazione ha mirato a creare un punto di congiunzione tra i mercati cinematografici di Italia, Germania, Austria e Svizzera. Oltre a una presentazione delle opportunità e dei servizi offerti dalla Film Commission, l’incontro presenterà il caso esemplare di Albolina Film, casa di produzione di Bolzano che dalle coproduzioni “naturali” con Austria e Germania sta ora estendendo il suo raggio di produzione al centro Europa. Gli speakers saranno Birgit Oberkofler, Head of IDM Film Fund & Commission (Italia), e Roberto Cavallini, produttore, Albolina Film (Italia).

Programma completo sabato 30 ottobre

CAFE ROSSETTI 10.00
Ieri, oggi e domani: sessant’anni di Fantascienza a Trieste

ONLINE 12.00
Mondofuturo con Marco Ferrari
conduce Fabio Pagan

ARISTON 14.30
Spazio Corto Volume 01

ROSSETTI 15.00
Spiritwalker di Yoon Jae-keun

ARISTON 16.00
Salvadis di Romeo Toffanetti

ARISTON 17.00
La terra dei figli di Claudio Cupellini

ROSSETTI 17.30
The Pink Cloud di Iuli Gerbase

ARISTON 19.30
Swiss Fantastic Shorts

ROSSETTI 20.00
Annette di Leos Carax

ARISTON 22.00
Inferno rosso di Gomarasca, Zanin

ROSSETTI 22.30
Gaia di Jaco Bouwer

FONTE: Ufficio Stampa di Milla Macchiavelli.