Aspettando Canapa Mundi 2023

Natale ecosostenibile con il dono della canapa, pianta millenaria alleata dell’uomo

Aspettando l’VIII edizione della Fiera Internazionale della Canapa, Natale 2022 all’insegna dell’ecosostenibilità: il dono della canapa, pianta millenaria alleata dell’uomo.

Canapa-Mundi_Foto-di-Canapa-Mundi-in
Foto di Canapa Mundi

ROMA – Mentre si prepara l’VIII edizione della Fiera Internazionale della Canapa al via dal 17 febbraio 2023 alla Fiera di Roma, Canapa Mundi accende un Natale all’insegna dell’ecosostenibilità, dell’energia e dell’innovazione. Un Natale nel segno delle tante virtù della canapa, alleata per la salute e il benessere e dagli usi innumerevoli.

In attesa dell’inaugurazione di Canapa Mundi 2023 si possono scegliere doni con un occhio alla sostenibilità e alla originalità. Per chi ama regalare abbigliamento a impatto zero  la canapa è  una fibra  vegetale  capace di  coniugare estetica e prestazioni tecniche. La canapa  produce circa 200%  in  più di  fibra nella  stessa area di terreno  rispetto al cotone  richiede  circa  la metà della quantità di  acqua a parità di produzione, è  piacevole al tatto, assorbe l’umidità in eccesso mantenendo costante la temperatura corporea e risulta totalmente anallergica, perfetta per capi  tecnici  e accessori  di  moda ricercati.  Utilizzando  spesso anche colori  a  base  vegetale,  i  capi di abbigliamento di canapa sono regali green per eccellenza ed il mercato accontenta oggi ogni gusto ed esigenza.

Nelle fibre della canapa si nasconde il segreto per fare uno step ulteriore in termini di sostenibilità a partire dai prodotti all’apparenza più piccoli, borse, calzature e accessori come pure nella cartotecnica dove la fibra di canapa porta con se, anche nella carta e nel cordame come nei  tessuti,  il valore di produrre con consapevolezza.

Dall’alimentazione dove la canapa si inquadra a pieno titolo come super food, spaziando agli innovativi giocattoli e prodotti per il Pet care, fino ai prodotti di cosmesi a base di canapa di ultima generazione che si affiancano a nuovissimi ritrovati che sfruttano anche il valore terapeutico CBD, si trovano in commercio creme a uso topico dove la canapa è  l’ ingrediente prezioso da suggerire per la skin care: creme dal grande potere rivitalizzante per la pelle, detergenti  anti aging e preziosi olii per massaggi.

Saranno regali per tutta la famiglia gli alimenti da proporre sulla tavola delle feste: dalla canapa nascono distillati di pregio, liquori, gelati, cookies, pasta, taralli, condimenti appetitosi, birra e tisane.

Doni di benessere e toccasana particolarmente utili, sia per integrare carenze alimentari che per ridurre l’impatto degli eccessi tipici del periodo festivo, sono i semi della pianta di canapa, ricchissimi di aminoacidi, vitamine e di minerali che possono essere regalati sia integrali che decorticati, e sono di grande utilità per chi fa sport avendo un elevato contenuto di proteine. Il seme di canapa è l’unico alimento che contiene naturalmente acidi grassi Omega3 e Omega6 in proporzione perfetta per  venire assimilato dall’uomo e  regala virtù e sapori inaspettati a insalate, verdure e altri piatti. Nota di merito anche per l’immancabile olio di canapa non solo per gli usi consueti, ma anche come integratore alimentare per il diabete: aiuta a mantenere basso il livello di zucchero nel sangue, potenzia  il sistema immunitario e regola la flora intestinale.

Con oltre 25 mila presenze e 250 brand sotto il segno della canapa italiana, la Fiera Internazionale di Roma mette sotto i riflettori l’importanza di ripensare la pianta come mezzo che migliori qualità della vita e conferma, di anno in anno, che il corretto utilizzo della canapa può rappresentare un passo in avanti in numerosi settori. Il Natale 2022 è un’occasione per mettere in luce il mondo della canapa nei suoi utilizzi infiniti e alla insegna della sua straordinaria ecosostenibilità. La pianta accompagna la storia dell’uomo da millenni e ne migliora la qualità della vita da sempre.

Non è un caso che un tessuto in canapa sia tra i più antichi ritrovamenti nella storia dell’ industria umana, risalente a 10 mila anni fa.

La coltivazione della canapa presenta un impatto ambientale molto ridotto, oltre a essere una fibra biodegradabile e dunque non tossica. Cresce senza l’utilizzo di pesticidi e agenti inquinanti, non rilascia sostanze nocive e prospera con un clima favorevole e cresce molto velocemente, restituendo i nutrienti che prende dal terreno e non riducendo la qualità del suolo che occupa. Un vero e proprio dono, restando in tema natalizio,  quello della pianta della Canapa  ma  che  da sempre  con le  sue proprietà trasversali mette in contatto l’uomo con la natura  utilizzando i frutti della terra senza il bisogno di sfruttarla.

La canapa è, inoltre, una pianta che porta con sé una forte azione disinquinante, con la capacità di assorbire una quantità notevole di Co2. La fibra della canapa è inoltre tra le fibre organiche più resistenti e  offre durevolezza  ai suoi prodotti che spaziano dalla produzione alimentare alla cosmetica, oltre a trovare impiego industriale anche nei biocarburanti e nella edilizia, tendendo una mano alla crisi della sovrapproduzione.

In vista dell’appuntamento del 17 febbraio 2023, è possibile visitare Canapa Mundi Digital, la piattaforma online che consente a operatori e buyer nazionali e internazionali di conoscere in anteprima prodotti, novità e storie delle aziende presenti in fiera.

FONTE: Ufficio Stampa HF4 (Marta Volterra).

Redazione Press Italia
Redazione Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...