Liquirizia Amarelli, Cacao Trace®

Il Natale Melegatti è all’insegna dell’eccellenza italiana e della sostenibilità

Amarellilogo-500x385-copNovità assolute in casa Melegatti per festeggiare il Natale a conferma dell’impegno per la sostenibilità sociale e ambientale.

Da oltre 125 anni Melegatti è sinonimo di classico dolce italiano da portare in tavola in occasione delle festività natalizie. Ispirati dal genio di Domenico Melegatti, che nel 1894 brevettò il pandoro, nel rispetto della storia del suo illustre fondatore ogni anno l’iconica azienda dolciaria amplia la sua gamma di prodotti per far fronte alle nuove esigenze dei consumatori, creando collaborazioni con grandi aziende storiche italiane e dare vita a sinergie capaci di far nascere eccellenze. Due pandori e tre panettoni tutti nuovi che addolciscono le feste natalizie con i sapori autentici della tradizione, disponibili in varianti gustose, innovative e sostenibili.

Dal Pandoro Originale, realizzato con Lievito Madre Melegatti 1984, nascono due nuove varianti: il Pandoro Liquirizia Amarelli, in cui il soffice e burroso impasto si arricchisce con la granella e la polvere della liquirizia prodotta dalla storica ditta calabrese.

Amarelli dal 1731 in Rossano, e il Pandoro Pistacchio, farcito con crema fatta con pasta 100% pistacchio e libidinose gocce di cioccolato bianco.

Alla ricetta del Panettone Tradizionale Melegatti affianca tre nuovi gusti: Cioccolato & Pera, Cioccolato & Ciliegia, Cioccolato & Caramello. Una nuova linea di prodotti di qualità, a concreto supporto di un programma di sostenibilità socio-ambientale, la cui base è un panettone farcito con pezzi di cioccolato fondente 58% realizzato con cacao sostenibile certificato Cacao Trace®. La peculiarità dell’ingrediente risiede non solo nel gusto, ma anche nella capacità di contribuire allo sviluppo sociale, economico e ambientale delle comunità di coltivatori coinvolti nella lavorazione del cioccolato tramite una maggiore remunerazione, un miglior standard di vita delle famiglie e una costante formazione.

Il risultato è un prodotto buono a 360 gradi in linea con lo spirito di condivisione e altruismo del Natale.

Isabella Ceccarelli
Isabella Ceccarelli

Isabella Ceccarelli, classe '75, giorno e mese fatale: 11 Novembre, data dedicata a San Martino, quando ogni mosto è vino. La contraddistingue una spiccata passione per il vino. Ma anche per l'arte e la poesia. Partecipa a mostre ed è instancabile nello scrivere poesie e pensieri (che vorrebbe mettere in un blog). Tutto legato dall'ormai sconosciuto filo conduttore dei sentimenti e dalla vena di una sottile cultura. Cell. +39 346 0632204