Spettacolo ed emozioni su 2 ruote nel Trofeo Inverno al Levante Circuit

 Raffica di sfide mozzafiato in sella sulla pista barese gestita da Safe & Emotion

Record di Delbianco su Aprilia 1000 e Trofeo a Ciacci su Ducati. Corsi su Yamaha si è imposto nella 600 SS, Fenu nella 600 Fast su Kawasaki. Moretti su Kawasaki nella 300 F e Iannini al fotofinish tra gli scooter del monomarca Polini.

Corsi-Bottalico-Start
Corsi e Bottalico allo Start

BINETTO (BA) – Il Trofeo Inverno ha emesso i suoi verdetti in un week end ad alta emozione che si è concluso al Levante Circuit. Esaltante vittoria per Simone Corsi su Yamaha in 600 Super Fast, il protagonista della Moto 2, ha sfoderato l’esperienza di 300 GP con miglior tempo di giornata in 47”347 di categoria in gara 2. Successo nel Trofeo Inverno di classe 1000 per Ciacci, sempre nella 1000 gara 2 a Delbianco, recordman del tracciato su Aprilia in 46”265, poi Fenu in 600 Fast, Moretti in 300 Fast, Tragni e Marino in 300 SS e Iannini tra gli Scooter.

Sfide mozzafiato hanno entusiasmato il pubblico in tribuna lungo i 1577 metri della pista barese gestita da Safe & Emotion dove si è svolta la classica di fine stagione organizzata dal Moto Club Ralph De Palma con il supporto della Sezione Puglia della Federazione Italiana Motociclismo, in partnership con Co.re Puglia Fmi, Polini ed Emg Eventi.

La superiorità di Simone Corsi è emersa chiaramente nella classe 600 Super fast dove il pilota della Moto 2 ha vinto dopo 21 anni il Trofeo Inverno ed ha mantenuto la promessa di esaltarsi in gara, lo ha fatto chiedendo ed ottenendo molto dalla Yamaha con cui ha dominato le due gare anche con due best lap, dopo delle prove di attento studio del tracciato, che ha definito “Bello e divertente”. In gara 1 seconda posizione per il poleman Agostino Santoro, anche lui su Yamaha che ha preceduto Andrea Giombini su Triumph e Maurizio Bottalico, entrambi attestati nelle posizioni di partenza. Sempre Santoro in gara 2 davanti a Bryan D’Onofrio su Kawasaki, che precede Andrea Giombini ed un sempre protagonista Bottalico costretto a partire dai box.

Protagonista assoluta la classe 1000 Super Fast che ha decretato la vittoria in gara 2 di un superlativo Alessandro Delbianco, il rider riminese Vice Tricolore Superbike, protagonista su Aprilia autore del miglior tempo di giornata in assoluto in 46”265, grazie ad una attenta strategia e ad una azzeccata scelta di pneumatici che ha affermato -“Speriamo di abbassare il record nel 2023!”-. Trofeo Inverno a Francesco Ciacci che su Ducati ha vinto gara 1 e si è classificato 3° in gara 2 alla fine di un coinvolgente duello con Jarno Iovello su Kawasaki, 2° in entrambe le sfide dove è stato ottimo primo attore. Sul podio di gara 1 anche Angelo Raffaele Rubino su Yamaha. In classe 1000 Fast gara 2 fotocopia di gara 1 con Salvatore Sallustro su Yamaha davanti a Michele Manzo su BMW e Michele Ortuso su Ducati.

Nella gara della 600 Fast il successo è stato per la Kawasaki di Claudio Fenu, dopo il 2° posto in gara 1. Sul podio anche Giampiero Piergianni che sulla Honda ha ottenuto il best lap in 50”620 ed ha tagliato il traguardo davanti a Cosimo Ciccarone su Yamaha che ha preceduto a sua volta Giuseppe Lisi anche lui sulla Yamaha e 3° in gara 1. Top five completata dal vincitore di gara 1 Alex Perelli su Yamaha.

Doppia gara della 300 Super Fast in gara 1 Raffaele Tragni su Yamaha, moto protagonista delle serie internazionali, davanti ad Emiliano Ercolani su Yamaha e Samuele Marino su Kawasaki. Nella seconda sfida partita alle 13.38 ha vinto Samuele Marino che ha preceduto Joannis Peristeras e Giacomo Zannoni. Solo ai piedi del podio Tragni.

Francesco Moretti su Kawasaki si è riscattato in 3000 Fast e dopo il 2° posto di gara 1, ha vinto gara 2 ed anche il monomarca Dunlop con il miglior tempo in 53”586. Podio della mattinata completato da Patrick Pascota e  Leonardo Romano su Yamaha.

Emozioni senza fine dalla gara del Polini South Cup, doppietta per Giuseppe Iannini con una vittoria al fotofinish in sella allo Zip, costruita con determinazione ed intelligenza tattica decisa sugli ultimi metri dopo un esaltante testa a testa e scambio al comando con Franco Colucci. Terzo Angelo Fontana che dopo una buona partenza non ha tentato ulteriori attacchi al vertice.

Durante le pause hanno sfilato lungo il tracciato di Binetto anche un congruo numero di moto Turismo, che ha fatto da preziosa cornice all’intensa giornata di gare, davanti ad un numeroso ed appassionato pubblico.

Tante le iniziative in autodromo nel week end, tutte volte alle prerogative verso lo sport e la sicurezza in strada promosse da Safe & Emotion, professionale staff coordinato da Ivan Pezzolla che è già al lavoro sull’intenso calendario di impegni in pista e fuori del 2023.

Classifiche su https://moto.ficr.it/#/MCI/listpdf/TROFEO%20INVERNO%202022/2022/89/5

Delbianco-ApriliaWhatsApp-Image-2022-11-20-at-15.50-1
Del Bianco su Aprilia

FONTE: Agenzia Erregimedia.

Redazione Press Italia
Redazione Press Italia

Agenzia di informazione fondata e diretta da Mauro Piergentili. Tra i suoi servizi news e comunicati stampa: Arte, Cultura, Enogastronomia, Economia, Esteri, Scienza, Cinema, Teatro, Turismo,...