Skip to content

Sardinfesta: Un Ponte Culturale a La Spezia

La Sardegna incontra la Liguria nella Fiera di San Giuseppe.

di Saverio Coghe

LOCANDINA-inI soci del Grazia Deledda si sentono sardi e spezzini. Sono profondamente integrati e inseriti in Liguria pur rimanendo profondamente legati alle proprie radici isolane. Sono bilingue: parlano perfettamente il sardo e il ligure.

Come spezzini attendono con frenesia la grande Fiera di San Giuseppe, un evento nel cuore di ogni cittadino a cui nessuno vuole mancare. Come sardi vogliono diventare co-protagonisti della kermesse e portare la Sardegna nel cuore della festa.

Dalla convivenza di questi forti sentimenti è nata l’Iniziativa “Sardinfesta – la Sardegna nel cuore di Spezia” fortemente voluta per rinsaldare gli eccellenti rapporti fra le due regioni.

Come da tradizione la Fiera di San Giuseppe si terrà quest’anno da domenica 17 a martedì 19 marzo. Con più di  600 bancarelle è la fiera più grande d’Italia, una delle più grosse d’Europa.

La Sardegna con la Romagna sarà presente tra i nove banchi alimentari provenienti dalle zone tipiche d’Italia.

Al Circolo Deledda il sindaco Pierluigi Peracchini ha, inoltre, concesso la centralissima Piazza Cavour per mostrare, alla vigilia della Fiera, il patrimonio musicale e folcloristico dell’Isola alla cittadinanza e ai numerosissimi turisti.

Sono stati convocati per scendere in piazza i gruppi “Su Durdurinu” di Oliena e “Zeppara” di Sassari

“Su Durdurinu” è  un gruppo folkloristico nato circa 28 anni fa. Esegue come da tradizione centenaria tutti i balli tipici unici nel suo genere: s’aciu antihu, s’arciu, su passu torrau, su passu torrau brincau, su nugoresu e su durdurinu ballo da cui prende nome il gruppo. Tutti i balli vengono eseguiti con l’accompagnamento dell’organetto diatonico.

” Zeppara” è  un gruppo musicale sassarese nato nel 1990 molto amato e seguito anche nella  penisola. Si distingue nel panorama della musica folk isolana per l’originalità della propria produzione. Il loro repertorio spazia dalla musica tradizionale della Sardegna al folk sassarese con esecuzioni capaci di divertire, coinvolgere ed emozionare il pubblico.

 La formazione è composta da Battista Nuvoli (voce), Salvatore Nuvoli (chitarra e voce), Tore Santona (chitarra e voce), Michelino Ruiu (percussioni), Giuseppe Manca (armonica e voce) e  Francesco Santu (chitarra basso).

Sardi, spezzini e turisti sono invitati ad accorrere in piazza Cavour sabato 16, alle ore 18 per una serata all’insegna della tradizione, della serenità e del divertimento.

FONTE: Bruno Culeddu.

© 2006 - 2024 Pressitalia.net by StudioEMME