Skip to content

Miccio (Emergency): ‘la situazione in Afghanistan resta critica’

(Adnkronos) - “La situazione in Afghanistan resta critica soprattutto dal punto di vista dei bisogni umanitari. Si combatte meno ma le persone sono ancora più povere perché il Paese per 20 anni è stato reso dipendente dagli aiuti e ora che gli aiuti si sono interrotti non ci sono più risorse per la popolazione. Noi rimaniamo in Afghanistan con i nostri tre ospedali, le 40 cliniche e il Centro di maternità che Coop supporta”. Così Rossella Miccio, presidente di Emergency, in occasione della donazione da 40.000 euro fatta da Coop Lombardia per sostenere il Centro di maternità ad Anabah, nella Valle del Panshir, in Afghanistan.

La situazione in Afghanistan resta critica soprattutto dal punto di vista dei bisogni umanitari. Si combatte meno ma le persone sono ancora più povere perché il Paese per 20 anni è stato reso dipendente dagli aiuti e ora che gli aiuti si sono interrotti non ci sono più risorse per la popolazione. Noi rimaniamo in Afghanistan con i nostri tre ospedali, le 40 cliniche e il Centro di maternità che Coop supporta”. Così Rossella Miccio, presidente di Emergency, in occasione della donazione da 40.000 euro fatta da Coop Lombardia per sostenere il Centro di maternità ad Anabah, nella Valle del Panshir, in Afghanistan.

“Siamo felicissimi di questa collaborazione – conclude Rossella Miccio – perché coinvolge l’azienda ma anche i soci e i consumatori Coop. Questa donazione di 40.000 mila euro è importantissima ed è un segno tangibile di come, unendo le forze, si possano raggiungere obiettivi come quello di garantire cure di qualità e gratuite alle donne in Afghanistan”.

AdnKronos: Vai alla fonte

© 2006 - 2022 Pressitalia.net - Edizioni Le Colibrì: P.Iva 03278920545